OPINIONI E GUIDA ALL’INSTALLAZIONE DELLA PURITY ROM SU NEXUS 4

La purity è una ROM AOSP quindi “pure Google” basata sulla versione 4.4.2 KitKat. Esteticamente non troviamo alcuna differenza con quella Stock preinstallata sui device Nexus. All’accensione troviamo solo un paio di APP preinstallate in aggiunta a quelle classiche come la torcia e DSP manager che migliora il comparto Audio del nostro Nexus 4.

Prima di iniziare devo ricordare che per installare qualsiasi rom su il proprio device occorre avere:

1- BOOTLOADER SBLOCCATO ( dove richiesto)

2- PERMESSI DI ROOT ABILITATI (per i terminali Nexus potete usare Nexus root toolkit scaricabile http://www.wugfresh.com/nrt/)

3- RECOVERY MODIFICATA (io consiglio di scaricare dal play store ROM MANAGER)

Fatti questi passaggi possiamo partire con l’installazione. Come prima cosa, da pc, scaricatevi la Rom per il vostro device da QUI ed il pacchetto delle GAPPS da QUI.

ATTENZIONE: I passaggi che seguiranno sono potenzialmente dannosi per il vostro smartphone, eseguiteli solo se consapevoli di quello chefate. Techdifferent non si ritiene responsabile di eventuali danni arrecati al vostro terminale.

INSTALLAZIONE

Mettere il telefono in modalità aereo (non obbligatorio ma fortemente consigliato) collegarlo al pc abilitando opzione debug usb nel menu sviluppatore ( menu attivabile tappando sette volte sulla voce Numero build che trovate in fondo a INFO TELEFONO) trasferire tutti i file .zip necessari all’installazione all’interno del telefono, SCOLLEGATE il terminale e spegnetelo.

Accendete il Nexus 5 entrando in recovery mode (da telefono spento tenere premuto per un paio di secondi: VOL – | VOL+ | TASTO POWER contemporaneamente). Usate i tasti del volume per spostarvi all’interno del menu ed una volta selezionato RECOVERY usate il tasto di accensione per confermare.

Effettuate un WIPE data/factory reset poi wipe cache partition ed infine andate in advanced –> WIPE dalvik cache. Come ultima cosa andate in mount adn storage – > format / system (consigliato).

Fatto questi passaggi vi ritroverete lo smartphone completamente pulito come appena acquistato.

Ora possiamo installare la ROM. Selezionate choose zip from sdcard, selezionare 0/ nel menu successivo e infine trovare la cartella dove avete inserito i file della rom (se non avete messo i fil zip dentro una cartella specifica, troverete l’elenco della cartella 0/ ) e selezionare il file della ROM PURITY.

Una volta terminata l’installazione rieseguire i passaggi di installazione sopra riportati ma questa volta selezionare il file .zip delle GAPPS (per installare le applicazioni Google).

Abbiamo terminato l’installazione riavviare con reboot system now e attendere il primo caricamento della nuova ROM

RECENSIONE PURITY ROM

Ma ora passiamo alle mie opinioni dopo qualche tempo di utilizzo della nuova ROM. Sono rimasto impressionato da questa Rom sopratutto per la leggerezza, infatti la RAM occupata all’accensione è di circa 430Mb, il che contribuisce ad avere prestazioni ottime.

Non ho mai riscontrato un blocco o un riavvio, il cellulare sempre fluido e reattivo, solo piccoli lag riguardanti la visualizzazione delle pagine internet che a volte risultano sfocate. Per risolvere questo inconveniente potete installare il FRANCO KERNEL R203 che introduce anche maggiore autonomia e fluidità al sistema. Effettuando un test beanchmark si ottiene un risultato di tutto rispetto.

1

Per quanto riguarda l’autonomia la ritengo nella media, paragonabile alla stock la quale con il mio uso quotidiano ( 3 caselle email in push, sms , 2 ore chiamate e internet) permette di arrivare a fine di una giornata lavorativa.

Per le personalizzazioni abbiamo invece nel menu impostazioni la voce sistema dove all’interno troviamo i vari settaggi delle home: i tiles, la lock screen, la stastus bar, la pagina di blocco, le scorciatoie rapide, le dimensioni delle icone e altro ancora.

2

Troviamo inoltre APP PRIVACY per settare i vari permessi delle applicazioni del telefono.

 3

Concludendo posso dire che questa rom è adatta a tutti coloro che vogliano personalizzare il proprio device senza appesantire l’esperienza pura di Android.

Ricordo inoltre che questa rom non ha i permessi SUPERSU incorporati, quindi vi consiglio di scaricare l’applicazione SUPERSU dal Play Store

PgSar

Sono un ragazzo attratto da tutto ciò che è tecnologico, dai dispositivi per il fitness, quelli per il business a quelli per l’home-entertainment.