Caso Datagate: Zuckerberg a colloquio con Obama

Mark Zuckerberg di recente ha espresso su Facebook la sua disapprovazione nei confronti dell’atteggiamento seguito dalla Casa Bianca nei confronti del lavoro degli agenti federali.

Si tratta di una presa di posizione nettamente a favore dei consumatori, dei fruitori della rete, che devono poter avere fiducia nel governo, ma per farlo hanno bisogno della massima trasparenza.
La questione era già stata affrontata due mesi fa, e Obama aveva promesso cambiamenti imminenti nel lavoro della NSA.
Eppure l’NSA è addirittura arrivata a mettere in piedi un finto Facebook che è in grado di spiare e monitorare tutti gli utenti. Per questo motivo Zuckerberg e Obama sono arrivati ad un colloquio e pare che il Presidente sia riuscito a tranquillizzare il fondatore del social network circa il cosiddetto Caso Datagate. Vedremo come evolverà la situazione. Quel che è certo è che Mark Zuckerberg non ha intenzione di abbassare la guardia.

untitled

Claudia

Studentessa in Lettere Moderne con la passione per la scrittura.