[RECENSIONE] Western Digital My Cloud

Nell’era del cloud Western Digital non sta a guardare e offre agli utenti consumer un hard disk molto interessante con funzione di cloud integrata.

Inizialmente il My Cloud può sembrare un semplice hard disk esterno, ma in realtà, grazie alle funzioni che offre, è un piccolo NAS di rete casalingo e, soprattutto, un cloud personale.

Proprio quest’ultima caratteristica rende l’HDD della Western Digital un prodotto davvero interessante; i servizi cloud ormai sono sempre più diffusi, ma la sicurezza garantita non è sempre efficiente e i nostri file, trovandosi su vari server mondiali, potrebbero essere visualizzati anche da utenti malintenzionati.

Con il My Cloud, invece, i nostri documenti casalinghi saranno maggiormente protetti, dato che l’HDD si connette alla nostra rete domestica e i file si trovano su un server fisico che possiamo controllare direttamente.

Inoltre potremo avere a disposizione i nostri file in qualsiasi momento, grazie all’applicazione dedicata “WD My Cloud” disponibile per smartphone e tablet e che analizzeremo successivamente.

DESIGN

Il design è molto elegante e, come si può vedere dalle foto seguenti, presenta un case a forma di torretta in plastica, solido, non troppo pesante, color bianco con degli inserti color metallo che forniscono un ulteriore valorizzazione del prodotto rendendolo raffinato.

DIMENSIONI E PESO

Le dimensioni sono contenute e anche il peso non è eccessivo; abbiamo 170.6 mm di altezza, 139.3 mm di profondità e una larghezza di 49.0 mm e un peso di 0.96 kg. Grazie alle dimensioni ridotte è possibile appoggiare il My Cloud direttamente sulla scrivania, non occupando troppo spazio.

WD My Cloud APP

La funzionalità principale di questo HDD sta proprio nell’avere un servizio cloud personale.

L’applicazione ufficiale, disponibile sia per Android che per iOs, è molto semplice da usare.

Una volta scaricata e installata dal Play Store o dall’Apple Store, l’app cercherà all’interno della nostra rete i dispositivi compatibili e, schiacciando sull’hard disk, verrà chiesta la password dell’utente scelta in fase di configurazione.

Ora possiamo iniziare a caricare e visualizzare i nostri documenti all’interno dell’applicazione.

Le performance dell’app dipendo molto dalla connessione; infatti, tramite rete wifi, l’upload dei file e la visualizzazione di immagini/video risulta molto “snella” e veloce, senza rallentamenti.

Ho provato a visualizzare un video in Full HD e non ho riscontrato nemmeno un rallentamento.

Al contrario, quando si è in rete 3g, le cose cambiano. La velocità di apertura dell’app è decisamente più lenta e anche la visualizzazione dei file video risulta un po’ scattosa, cosi come il tempo di attesa per vedere una foto.

Interessante è anche la possibilità di effettuare il backup del nostro smartphone o tablet tramite l’applicazione.

Potremo così sincronizzare le nostre foto e i nostri video liberando memoria sul terminale.

Ovviamente la velocità dell’upload dipende, anche in questo caso, dalla connessione internet.
Consigliato è usare il wifi perché il trasferimento risulta più veloce e perché si risparmia la connessione dati.

Infine ricordiamo che è presente anche l’applicazione desktop, sia per Windows che per Mac, che permette di accedere ai file in modo semplice e intuitivo, proprio come se stessimo usando il servizio cloud.

Caricare e vedere i nostri dati è molto semplice e, come per l’applicazione mobile, la velocità di trasferimento dipenderà molto dalla connessione, anche se su pc risulta comunque più veloce.

VERSIONI DISPONIBILI E PREZZO

La versione che abbiamo avuto in prova era di 2 Terabyte, ma non è l’unica capienza a disposizione; infatti possiamo trovare altre due versioni da 3 TB e 4 TB (capienza massima).

I prezzi per queste tre versioni sono rispettivamente di: 189.90 , 229.90  e 269.90 .

Proprio in questi giorni c’è una super offerta su Amazon in cui è possibile trovare le tre versioni a 125.50 , 151.98  e 191.90 .

L’offerta la troverete QUI.

CONSIDERAZIONI FINALI

Western Digital ha davvero fatto un buon lavoro creando un piccolo NAS di rete intuitivo e molto semplice da usare; infatti anche l’utente meno esperto potrà imparare ad usarlo velocemente; gli basterà seguire la guida ufficiale e in pochi minuti entrerà direttamente nel pieno delle funzionalità dell’hard disk.

La dissipazione del calore è molto ben equilibrata e infatti non ho mai riscontrato un minimo surriscaldamento nonostante fosse attivo e operativo per molte ore consecutive.

Altro punto di forza è la condivisione streaming anche di video e foto direttamente sulla smart TV o su qualsiasi altro dispositivo connesso alla nostra rete locale.

Questo prodotto è consigliato agli utenti che richiedono un HDD contenuto, dal prezzo non troppo eccessivo e con ampi Terabyte a disposizione per effettuare copie di dati o di interi hard disk.

In conclusione non posso che riconfermare quanto già affermato, ovvero che il My Cloud è un ottimo dispositivo per il backup e che è ottimo anche come file sharing tra i vari terminali connessi; inoltre, tramite le applicazioni dedicate, condividere, visualizzare e sincronizzare i nostri dati risulta tutto molto semplificato e estremamente comodo.

 

Cristian

Sono appassionato di tecnologia, programmazione web e Android.

  • Lorenzo93

    La usb sul retro funziona solo come espansione per una flash drive oppure lo si può collegare anche al pc per scambiare i dati?

    • Cristian

      No funziona soltanto come espansione dell’hard disk, però se, per esempio, si connette una fotocamera all’usb 3.0 si possono caricare direttamente le foto sul My Cloud senza usare il computer