Mediacom PhonePad DUO S531: la recensione

Eccoci tornati a recensire un prodotto Mediacom, questa volta “sotto i nostri ferri” è giunto il PhonePad DUO S531, uno smartphone Dual-SIM dotato di tanta grinta, ottime caratteristiche ed una batteria super, tuttavia non mancano i classici scivoloni Mediacom che penalizzano leggermente un prodotto altrimenti perfetto.

Ma prima di giudicare scopriamolo nella nostra analisi:

Design

Appena estratto dalla confezione il Mediacom parte subito forte sfoggiando un design invidiabile nonostante si componga interamente di materiali plastici.
Nell’utilizzo quotidiano la scelta della scocca posteriore realizzata con un disegno 3D ad incrocio si rivela essere vincente e garantisce una piacevole sensazione di solidità durante la presa. Durante i nostri test mai abbiamo avuto paura che il prodotto ci sfuggisse di mano.
La cornice che circonda interamente lo smartphone è stata verniciata ad hoc per simulare il metallo e questa scelta risulta gradevole alla vista.
Le linee dello smartphone sono pulite, gli angoli arrotondati fanno si che le generose dimensioni non diano fastidio in tasca ed i tasti fisici sono disposti in maniera ottimale per garantire il massimo confort nell’utilizzo.
Leggermente infelice la scelta di adottare tasti touch che sottraggono spazio al display ed anche il LED di notifica disponibile nella sola colorazione blu sarebbe stato preferibile in versione RGB.

Hardware

La scheda tecnica di questo PhonePad DUO S531 parla di un prodotto molto potente e di fascia media ma nell’utilizzo di tutti i giorni si evidenzia qualche piccola imperfezione che non ci si aspetta.
Sotto la scocca troviamo:

  • Schermo IPS da 5.3 pollici con risoluzione HD
  • Processore Mediatek MT6592m Octa-Core da 1,4Ghz
  • Memoria RAM da 1GB
  • Memoria interna da 16GB espandibile con MicroSD sino a 32GB
  • Fotocamera principale da 13Mpx con flash TriLED
  • Fotocamera anteriore da 5Mpx con flash LED
  • Batteria da 2500mAh
  • Dimensioni: 147,95×73,8×8,15
  • Peso: 167g

Software

Lo smartphone arriva in commercio con preinstallato Android in versione KitKat 4.4.4, questa mossa si rivela essere molto azzeccata poichè l’utente finale si troverà di fronte ad un sistema rodato, povero di BUG e soprattutto molto parsimonioso in fatto di consumi energetici. L’azienda ci comunica però che Lollipop è già in lavorazione e molto presto arriverà sugli smartphone degli utenti (speriamo non devasti l’ottima autonomia dell’S531).
Una delle cose che meno mi sono piaciute su questo smartphone è l’eccessiva dotazione di software preinstallati dall’azienda, tantissime applicazioni che l’utente potrebbe benissimo scaricarsi autonomamente dallo store e molte delle quali, personalmente reputo abbondantemente inutili.
Preferirei quindi avere più memoria a disposizione delle mie esigenze. Fortunatamente la memoria MicroSD può essere settata come principale.
Di tanto in tanto si notano rallentamenti del prodotto e dell’interfaccia e chiusure anomale delle applicazioni, verosimilmente questo è dovuto al solo GB di memoria RAM integrata.
Interessante infine la possibilità di personalizzare lo smartphone con temi (troppo pochi quelli disponibili) e gestures che possono rendere particolare e più immediato l’accesso a determinate applicazioni.

Multimedia

La scelta dell’azienda di posizionare lo speaker audio sul lato interiore fa si che si possa sempre godere di un suono pulito e potente, anche appoggiando il prodotto su di una superficie assorbente non si va quindi a depotenziare la qualità del suono. Anche l’utilizzo del vivavoce risulta essere di buona qualità ed è anche possibile utilizzarlo in macchina a patto di non raggiungere velocità troppo elevate.
Le due fotocamere montate su questo S531 sulla carta dovrebbero essere di buona qualità ma si rivelano essere poco ottimizzate e la messa a fuoco ne risente molto. La cam posteriore fatica con gli scatti in condizioni non ottimali ma è sufficiente quando di scatta con buona luminosità.

La cam anteriore invece permette buoni selfies ed il flash anche sul pannello frontale offre la possibilità di effettuare autoscatti anche di notte o in ambienti scuri.

Da Mediacom S531_2
Click per ingrandire!

Per quanto riguarda i video invece possiamo dire che la qualità FullHD alla quale vengono registrati è decisamente buona e la messa a fuoco (che si effettua con un tocco a schermo), seppur non rapidissima, è decisamente migliore che nella controparte fotografica.

Conclusioni

Il prezzo ufficiale di vendita si attesta in 169€ che possono essere giustificati con la buonissima gestione delle due SIM card, con la buona ricezione di segnale 3G e Wi-Fi ma soprattutto con un’autonomia praticamente sterminata.
Come potete notare dagli screenshot sotto riportati, la resa energetica del prodotto è davvero eccellente ed anche un utilizzo stressante manterrà soddisfacente la batteria.

Traendo le dovute conclusioni possiamo affermare che lo smartphone delude leggermente in fatto di prestazioni soprattutto se rapportato alla presenza di un processore octa-core ed anche la fotocamera risulta un pochetto sotto tono. Tutto sommato però ci si trova in presenza di un device discreto che eccelle nel tenere bassi i consumi energetici, è dotato di un display dalle buonissime caratteristiche e di alcune finezze software che arricchiscono l’esperienza di utilizzo.

In definitiva il PhonePad DUO S531 è consigliato a chi cerca un prodotto che non si spegne a metà giornata, che permette di portare a termine ogni richiesta e che viene venduto ad un prezzo giusto.

Ma ora smettiamo di perderci in lunghe parole scritte e diamo ampio spazio alla nostra video-recensione:

razzox

Ragazzo di 28anni appassionato di tecnologia e di telefonia in particolare. Si è avvicinato al mondo del blogging con un precedente progetto ed ora porta le sue conoscenze e la sua passione a tutti gli utenti.
Attualmente è co-fondatore e co-amministratore di TechDifferent.it.
Test, prove e guide sono il suo pane quotidiano!