Xiaomi Mi5 dice addio all’UltraSonic Fingerprint Scanner

Xiaomi Mi5 si appresta ad essere il TOP di gamma 2015 dell’azienda Cinese, come tale è ovvio aspettarsi una dotazione hardware al passo con i tempi e forse qualcosa di più. La mania dei sensori biometrici sta in questi anni dilagando ed è quindi impensabile non avere almeno un lettore di impronte digitali nel 2016 (Mi5 verrà presentato quasi sicuramente a gennaio).
Negli anni gli scanner d’impronte digitali si sono notevolmente evoluti e partendo da quelli a strisciamento, siamo ora giunti ai più comodi tasti a contatto. Se da un lato la tecnologia di questi sensori si è notevolmente evoluta diventando assai più comoda e precisa, dall’altro non si è ancora riusciti ad eliminare la necessità del tasto fisico per alloggiare lo scanner.

Qualcomm sembrerebbe essere molto avanti nello sviluppo della sua nuova soluzione denominata UltraSonic Fingerprint Scanner, una componentistica che permette ai produttori di rendere invisibile il sensore di rilevamento. La tecnologia UltraSonic può facilmente essere alloggiata in molteplici materiali come plastica, metallo e vetro ma purtroppo non sembra essere ancora pronta a vedere la luce della commercializzazione.

Fino a poche settimane fa l’UltraSonic Fingerprint Scanner era dato come sicura componente presente sul prossimo Xiaomi Mi5 ma recenti indiscrezioni stanno facendo pensare ad un cambiamento di rotta in casa Xiaomi. I dati derivanti dai test condotti sul nuovo sensore non sarebbero entusiasmanti e richiederebbero ancora importanti affinamenti che quindi ne rimanderebbero il debutto magari su di un nuovo prodotto.

Via.

razzox

Ragazzo di 28anni appassionato di tecnologia e di telefonia in particolare. Si è avvicinato al mondo del blogging con un precedente progetto ed ora porta le sue conoscenze e la sua passione a tutti gli utenti. Attualmente è co-fondatore e co-amministratore di TechDifferent.it. Test, prove e guide sono il suo pane quotidiano!