Google Play: 343 app pericolose individuate da ESET

I ricercatori di ESET, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione Europea, hanno individuato negli ultimi 7 mesi ben 343 nuove applicazioni contenenti il malware Android/Clicker, nascoste dietro app legittime di Google Play, che ne fanno la più vasta campagna malware mai esistita fino ad oggi su Play Store. 

Secondo le ricerche di ESET, in media ogni settimana 10 nuovi Porn clicker riescono a superano le verifiche di sicurezza di Google; il malware viene continuamente ripacchettizzato dai cybercriminali, che offuscano i codici malevoli per nascondere i loro veri propositi e superare le verifiche di Google.

Una volta lanciate, queste applicazioni non causano danni diretti alle vittime, come ad esempio il furto delle credenziali, ma indirizzano in maniera nascosta l’utente verso siti fraudolenti, generando un alto livello di traffico dati internet e facendo quindi lievitare i costi delle bollette a fine mese.

Per evitare il contagio, gli esperti di ESET ricordano che è molto importante leggere attentamente le recensioni degli utenti, che molto spesso smascherano le app corrotte, e installare su tutti i dispositivi Android uno scanner anti- malware.

Ulteriori informazioni sulla minaccia PornClicker sono dispobilili cliccando qui. Personalmente, prima di scaricare un’applicazione, vado sempre a leggere le varie recensioni ed anche ad informarmi online (specialmente anche sulle normative della privacy) per maggior tranquillità, quindi fate molta attenzione poichè sono sempre più i malintenzionati che creano applicazioni ad hoc per infettare più utenti possibili; ma non solo, come avvisa anche la polizia postale, ci sono moltissime mail fasulle ma identiche (graficamente) a quelle delle maggiori aziende come Apple, Enel, operatori telefonici ed altri che invitano urgentemente a cliccare un link (ovviamente contenente un malware) per verificare i propri dati; non cliccate nessun link e cancellate subito tali mail. Eventualmente, per verificare se sia una vera mail e non un malware, fate una telefonata all’ete o azienda che riporta il suo nome per maggiore sicurezza.

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.