Kingston: il futuro sono i drive USB crittografati

Kingston ha finalizzato i piani di integrazione per IronKey che garantisce una transizione agevole per i clienti IronKey e lavorerà con i suoi partner per consentire l’accesso alle vendite e al supporto tecnico, oltre che ai prodotti e ai servizi Kingston.

In quanto leader nell’ambito dei drive Flash USB dal 2004, l’azienda utilizzerà la linea di prodotto IronKey per fornire soluzioni certificate FIPS 140-2 a clienti che richiedono la massima sicurezza e crittografia.

La certificazione FIPS 140-2 di terzo livello è un requisito fondamentale per gli enti civili e governativi, così come per le sedi militari negli Stati Uniti e in Canada. La certificazione è spesso anche un’esigenza per le organizzazioni del settore finanziario e sanitario. La certificazione FIPS 140-2 di terzo livello è comprovata da un sigillo antimanomissione che offre la massima sicurezza fisica, con funzione di rilevamento e reazione ai tentativi di accesso, utilizzo o modifica del modulo crittografico. Il raggiungimento di questa certificazione richiede test rigorosi, esaminati e approvati dal National Institute of Standards and Technology (NIST), basato negli U.S, punto di riferimento per la sicurezza e l’affidabilità di enti e organizzazioni aziendali che cercano il massimo livello di crittografia.

Kingston manterrà la sua linea di prodotti crittografati DataTraveler, i drive con encryption più utilizzati al mondo, per gli utenti che non necessitano la certificazione FIPS 140-2 di terzo livello. Inoltre, il fidato partner DataLocker Inc. continuerà a gestire le piattaforme SafeConsole e Enterprise Management Services (EMS), che gestiscono i sistemi di crittografia di Kingston e IronKey.

L’acquisizione da parte di Kingston della tecnologia USB e degli asset Ironkey è un valore aggiunto sia per i clienti Kingston che per i clienti IronKey”, ha dichiarato Michael Osterman, Principal Analyst presso Osterman Research. “L’acquisizione rafforzerà la capacità di Kingston di penetrare il mercato della certificazione FIPS 140-2 per i drive USB antimanomissione e i mercati di alta gamma, dove la presenza di IronKey è sempre stata forte. Le soluzioni IronKey esistenti verranno aggiornate con nuove funzionalità e prestazioni più elevate”.

Il mercato della crittografia USB continua ad essere cruciale: enti governativi e le organizzazioni di diversi livelli avranno sempre l’obbligo di proteggere i dati mobile”, ha dichiarato Valentina Vitolo, Flash Business Manager di Kingston. “Molti prodotti Ironkey si basano oggi sull’eredità della tecnologia NAND. Kingston potrà fare invece affidamento su rapporti di lunga data con produttori di semiconduttori di memorie Flash, controller e altri componenti, oltre che sulla nostra forte presenza sul canale per portare i prodotti IronKey  a nuovi nuovi utenti”.

La recente acquisizione della tecnologia e degli asset IronKey permette a Kingston di concentrarsi sui drive USB crittografati. Come parte dell’acquisizione, Kingston ha ceduto il business degli HDD esterni crittografati a DataLocker Inc, il cui portafoglio prodotti comprende già soluzioni simili.  Questo accordo rafforza ulteriormente la collaborazione tra le due società. Portavoce di Kingston sono disponibili in questi giorni al RSA Conference 2016 di San Francisco, CA, nello stand DataLocker.

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.