WWDC ’16: cosa presenterà Apple

WWDC (Worldwide Developer Conference) – ormai è quasi ufficiale, uno dei più importanti eventi di questo 2016 si terrà dal 13 al 17 di Giugno presso il Moscone Center di San Francisco. Ma cosa presenterà ufficialmente Apple in questo evento? Sarà sicuramente un’evento basato sui Mac e sui sistemi operativi con l’aggiunta, probabilmente, della presentazione di un “rinnovato” Apple Watch.

«Con quattro sistemi operativi innovativi e un nuovo, intuitivo linguaggio di programmazione che alimenta oltre 1 miliardo di dispositivi in tutto il mondo, non c’è mai stato un momento più emozionante per radunare la nostra comunità di sviluppatori»

ha affermato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple.

«WWDC 2016 sarà un evento di riferimento per gli sviluppatori che scrivono in codice Swift, e sviluppano app e prodotti per iOS, OS X, e watchOS e TVOS. Non vediamo l’ora che ci raggiungano tutti – a San Francisco o attraverso la diretta streaming».

Ecco quindi un riassunto degli ultimi rumors (in continuo aggiornamento):

  • Sistemi Operativi:  iOS 10 , MacOS, WatchOS  e tvOS
  • Nuovi Macbook Pro e forse Macbook Air (?)
  • Apple Watch S (o Watch 2)

Sistemi Operativi – Le possibili Novità del WWDC

iOS 10 : sarà una delle novità principali dell’evento. Una delle features che molti utenti si aspettano è la possibilità di riorganizzare il Centro di Controllo ovvero di poter posizionare a piacimento e a scelta, le funzioni rapide per il Bluethoot, il Wi-fi, la modalità aereo, ecc..

ios10 control center WWDC

Potrebbero poi essere presentate le API di Siri per l’accesso di app di terze parti e la Modalità Dark a livello di sistema magari attivabile automaticamente in base al fuso orario.

ios10 dark mode

Un altro rumors interessante, trapelato in rete, è la possibilità di usare la funzione Split-view su iPad per spostare file o oggetti da un applicazione all’altra semplicemente con il drag-n-drop , senza così bisogno di copia o salvare l’oggetto per poi re-incollarlo nell’altra applicazione. Saranno poi introdotte sicuramente nuove funzioni relative al 3d-Touch con ulteriori scorciatoie anche su applicazioni di terze parti.

Apple Pay verrà quasi sicuramente esteso su altri paesi e speriamo anche nel nostro, visto che siamo sempre tra gli ultimi a beneficiare di queste novità; potrebbe poi essere lanciata a livello globale, anche l’applicazione News che fù presentata con iOS 9 nell’ormai lontano settembre 2015 ma anche qui mai vista nel nostro paese.

MacOS: Il nome sarà una delle prime novità di quest’anno relative al sistema operativo per Mac. Infatti sono apparsi in rete alcuni riferimenti a questo sistema operativo, tramite codice trovato nelle ultime beta rilasciate agli sviluppatori. Non si sa ancora riguardo al nome che accompagnerà la nuova sigla macOS…

macOS WWDC

Ma tra le novità più interessanti sul nuovo sistema operativo, potrebbe esserci la completa integrazione di Siri che potrebbe per la prima volta sbarcare, oltre che sui sistemi mobile, anche sulle piattaforme desktop; un motivo su tutti è sicuramente la forte concorrenza, Microsoft infatti ha già lanciato il suo assistente personale Cortana diversi mesi fa con risultati, a tutt’ora, piuttosto buoni. Ad arricchire poi il sistema, farebbe parte anche l’aggiornamento dell’applicazione Mappe con la nuova funzione Street View “targata” Apple e la possibilità di utilizzarla direttamente dal web, proprio come funziona con Google Maps.

Apple Maps web app

WatchOS: le novità sul sistema operativo del Watch con l’aggiornamento a WatchOS 3, dovrebbe concentrarsi principalmente sul funzionamento nativo delle app sul dispositivo indossabile. Apple ha comunicato, infatti, che dal 1° giugno 2016 le nuove app progettate anche per Apple Watch dovranno essere in grado di funzionare nativamente sul dispositivo senza bisogno di avviarsi tramite iPhone. Questo, in accoppiata con un processore più potente (magari verrà presentato un Apple Watch “S”) permetterebbe notevoli miglioramenti a livello di prestazioni, visto che attualmente la lentezza delle applicazioni per WatchOS è uno dei problemi principali. Negli ultimi giorni poi, è trapelata una notizia che riporta nelle novità di un possibile nuovo Apple Watch, la possibilità di chiamare ed inviare SMS senza la necessita di essere accoppiato con l’iPhone.

Apple Watch S WWDC

tvOS: tvOS è l’ultimo sistema operativo nato in casa Apple. Per il WWDC ci si aspetta l’introduzione di Siri a livello mondiale quindi in tutte le lingue, in modo da poterlo finalmente utilizzare anche nel nostro paese e il supporto per nuovi pad di terze parti sul lato gaming.

Macbook Pro

L’evento si concentrerà poi anche su nuovi dispositivi e tra questi potremo vedere finalmente gli aggiornamenti dei nuovi Macbook Pro che dovrebbero seguire la “linea” degli ultra sottili Macbook (qui trovate l’articolo pubblicato qualche giorno fa). I nuovi Macbook Pro saranno dotati di processori Skylake a basso consumo e con prestazioni superiori agli attuali, saranno anche introdotti dischi SSD più veloci degli attuali (come è già avvenuto per i Macbook da 12″) e molto probabilmente verranno eliminate del tutte le porte USB per essere sostituire con le nuove USB-C 3.1.

WWDC Macbook Pro 2016 USB C

Apple punterà molto sul migliorare l’autonomia con batterie innovative, sottilissime e soprattutto performanti; molto probabilmente saranno anche introdotte le tastiere con “movimento a farfalla” come sui Macbook e ovviamente evoluti gli attuali trackpad force touch.

One More Thing (?)

Apple e Tim Cook potrebbero poi stupire tutti con una “One More Thing” magari legata ad un nuovo Mac Mini piuttosto che a nuovi Macbook Air sui quali gli ultimi grandi aggiornamenti o Major Release , risalgono ormai a diversi anni fa…

Per i nuovi iPhone 7 e iPhone 7 “Pro” invece, ci sarà da aspettare il prossimo Settembre.

Vi terremo aggiornati nel caso uscissero ulteriori novità, continuate a seguirci !

 

Cristian Martini

35 anni, appasionato di tecnologia, grafica, design, musica e fotografia. Mi piace provare e sperimentare nuovi dispositivi ecco perchè collaboro con TechDifferent!