Ecco le nuove ed evolute videocamere 4K Panasonic

Panasonic presenta oggi due nuove videocamere 4K (VXF990 e VX980) e tre nuove videocamere Full-HD (W580, V380 e  V180). Leader nella tecnologia 4K, Panasonic ha dotato le sue nuove camcorder di funzioni raffinate (4K Cropping e 4K Photo), di programmi esclusivi (Wireless Multi Camera) e di funzioni professionali studiate per essere facili da usare anche da utenti meno esperti.

Un’ampia gamma di tecnologie di avanguardia, come l’obiettivo LEICA DICOMAR, il sensore BSI e il processore Crystal Engine 4K, si combinano per registrare immagini stupende, con una risoluzione quattro volte superiore al Full-HD. Alta velocità e alta precisione caratterizzano l’auto focus, elemento determinante nelle riprese 4K, per immagini di qualità ancora superiore. Registrando nel modo 4K Photo, è possibile catturare immagini fisse a 8 megapixel, che persino il modo Burst di una fotocamera SLR faticherebbe ad ottenere.  Tutte queste tecnologie 4K sono concentrate in un corpo leggero e compatto paragonabile a quello di una videocamera Full-HD Panasonic.

La nuova funzione 4K Cropping permette di ritagliare immagini Full-HD dalle riprese 4K, utilizzando solo la videocamera. Sarà possibile aggiungere alle immagini filmate effetti come zoom, panoramica, tracking e stabilizzazione, senza bisogno di software per il montaggio video. Il video modificato sarà salvato in formato Full-HD, favorendo tutti coloro che ambiscono a creare video di alta qualità.

La nuova top di gamma VXF990 dispone di quattro funzioni speciali che permettono tecniche di ripresa di tipo professionale, normalmente utilizzate nei film:

  • Slow & Quick Video: durante la ripresa al rallentatore è possibile commutare il modo di registrazione su Quick Video. Combinando insieme Slow Video e Quick Video, si potranno aggiungere effetti molto spettacolari alle scene ricche di movimento.
  • Slow Zoom: sarà facile inserire zoomate molto lente, spesso utilizzate nei film e difficili da realizzare manualmente. E’ un effetto che aggiunge tensione a scene altrimenti molto statiche e sottolinea le espressioni emotive dei soggetti.
  • Dolly Zoom: è una tecnica che ingrandisce solo lo sfondo, mantenendo le dimensioni del soggetto. Comunica sensazioni come confusione, pericolo o sorpresa. Le riprese ottenute possono avere un effetto inquietante e aggiungere suspence al film.
  • Rallentatore: una fluida moviola aggiunge un tocco di espressività a qualsiasi scena quotidiana.

C’è poi la funzione Wireless Multi Camera è un’evoluzione della Wireless Twin Camera ideata da Panasonic, permette la registrazione picture-in-picture utilizzando come telecamera secondaria uno smartphone collegato in Wi-Fi. Questa tecnologia evoluta consente di collegare fino a tre smartphone e può registrare le immagini in due finestre secondarie, invece che in una sola. Sarà possibile riprendere un’azione da più angolazioni, con più punti di vista ed un impatto emotivo impossibile da ottenere con un’unica videocamera.

I prezzi vanno dai 249€ per il modello base fino ad arrivare a 999€ per il modello top gamma.

Per maggiori specifiche e dettagli sulle nuove videocamere Panasonic, cliccate qui e verrete rimandati alla sezione dedicata del sito ufficiale.

Davide

Ho 37 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.