Prestazioni e design, questo è Moto G4 -Recensione-

Siamo giunti alla recensione, dopo un periodo di prova, del Moto G4, smartphone annunciato da poco ed il primo dopo l’acquisizione di Motorola da parte di Lenovo. Questo dispositivo racchiude prestazioni molto buone ed un design accattivante, segno del fatto che Lenovo vuol fare sul serio e migliorare ancor di più l’ottima serie di smartphone di fascia media.

Specifiche Moto G4

  • Display da 5,5″ FHD 1920 x 1080 Gorilla Glass 3
  • Processore Snapdragon 617 octa-core con 2GB di RAM
  • Android Marshmellow 6.0.1
  • Fotocamera posteriore da 13MP con dual flash led e registrazione massima in FHD a 30fps
  • Fotocamera anteriore da 5MP
  • 16GB di memoria interna espandibile tramite Micro USB
  • Dual Sim
  • Bluetooth 4.1
  • LTE
  • Batteria da 3000mAh

Nella confezione di Moto G4 troviamo, oltre al terminale, la manualistica multilingua ed il cavo per la ricarica; esteticamente si presenta molto bene con una cornice in metallo che ricorda i Moto X, un display con colorazioni molto buone ed una cover posteriore (removibile) in plastica ma ben lavorata e molto gradevole al tatto. Tolta la cover troviamo la batteria (non removibile), i due ingressi per Micro Sim ma con adattatori inseriti per Nano Sim e poi troviamo l’ingresso per la Micro USB per espandere la memoria da 16GB del dispositivo che abbiamo provato.

Moto G4

Le fotocamere si sono comportate egregiamente, specialmente la posteriore, dandoci immagini molto dettagliate e con colorazioni calde e naturali che anche nei modelli precedenti abbiamo avuto modo di apprezzare; per le immagini a risoluzione originale vi invitiamo a cliccare qui per essere rimandati alla nostra cartella Mega con i test. La fotocamera anteriore è da 5MP e con obiettivo grandangolare; permette anche di utilizzare il display come flash per i selfie in condizioni di scarsa luminosità.

Il processore e la RAM lavorano moto bene garantendo, grazie anche al software (Android Marshmellow 6.0.1), buone prestazioni anche nei giochi o applicazioni più “pesanti” per il chip appunto; personalmente non ho mai riscontrato lag né rallentamenti. L’interfaccia è molto pulita con le applicazioni essenziali, Android Stock, ed un quadrante tondo con, al suo interno, l’orologio, la temperatura e la data; questo, secondo il mio parere, è uno dei punti di forza di questo dispositivo in quanto permette di avere il più spazio libero possibile nella memoria del dispositivo.

Il comparto audio è buono anche se poteva essere migliore; la ricezione della parte telefonica e del WiFi è eccellente nonostante la cornice in metallo. Ottima la gestione e lo switch delle due Sim; l’assenza del led di notifica viene in parte giustificata dalla presenza di Moto Display. Le dimensioni del dispositivo si accostano a quelli di un phablet in quanto sono: 153 x 76,6 x 9,8 mm con un peso di soli 155 grammi nonostante la batteria integrata e non removibile.

Terminiamo con la batteria che permette di arrivare a fine giornata con un utilizzo medio ma, specialmente in questo periodo estivo con molta luce e magari con attivo il 3G/4G dovremo forzatamente attivare il risparmio energetico o, addirittura, ricaricare il dispositivo; devo dire che, se saprete dosare il suo utilizzo, potrete anche passare il giorno di utilizzo tranquillamente.

Lenovo Moto G4 è un dispositvo che mi ha davvero impressionato in positivo sia per la qualità dei materiali di copstruzione, che per la fluidità di utilizzo; posso affermare che, ad oggi, è uno dei migliori (se non il migliore) smartphone della sua fascia di appartenenza, specialmente per quanto riguarda il prezzo che si attesta intorno ai 219€ su Amazon (clic qui), contro i 249€ negli altri negozi.

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.