Note 7, stop temporaneo alla produzione! -Aggiornato-

Samsung, secondo quanto riportato dalle ultime notizie provenienti dalla Corea, avrebbe deciso di sospendere la produzione del Note 7, il phablet presentato solamente nel mese di agosto. Questo è dovuto dall’estrema pericolosità del dispositivo in quanto, per problemi riscontrati nelle batterie installate, è esploso a più utenti che lo hanno acquistato; inizialmente Samsung ne aveva bloccato la distribuzione per cercare di capire come risolvere il problema, poi, dopo le ultime notizie dei giorni scorsi che raccontano di altre problematiche (esplosioni del device) capitate anche con dispositivi sostitutivi.

L’ultimo, in ordine cronologico, dei problemi verificatisi anche nel Note 7 “nuovo” risale alla giornata di ieri, in USA, dove una ragazza di 13 anni di Richmond avrebbe accusato danni fisici dall’esplosione di un Note 7 sostitutivo; il penultimo caso, invece, risale a settimana scorsa, quando addirittura ha portato all’evacuazione di un aereo della Southwes Airlines non appena il dispositivo avrebbe iniziato ad emettere fumo.

Un brutto danno di immagine, insomma, per Samsung che ha puntato molto (come sempre) sul suo phablet che anche noi abbiamo potuto vedere e toccare con mano durante l’evento di presentazione tenutosi al Samsung District di Milano, e senza esplosioni fortunatamente. Ricordo anche che l’azienda ha fatto registrare una massiccia prevendita con esaurimento in pochissimo tempo delle scorte del device e che, solo due settimane dopo la messa sul mercato, ha dovuto richiamare ben 2,5 milioni di esemplari per i noti problemi.

La decisione di fermarne la produzione non è però, a quanto pare, permanente, ma solo temporanea per permettere verifiche più accurate per tutti gli episodi di cui abbiamo sentito parlare; ciò permetterà al colosso coreano di trovare, finalmente (speriamo), la soluzione definitiva al problema e poter finalmente dare al pubblico la possibilità di avere tranquillamente tra le mani questo dispositivo che ci ha impressi positivamente anche noi di TechDifferent, anche dovremo testarlo a fondo per poi recensirlo.

Aggiornamento del 11/10: in una nota stampa sul sito ufficiale delle sue news (clic qui), Samsung, ha chiesto ai rivenditori, comprese ovviamente le compagnie telefoniche, di sospendere la vendita e la sostituzione dei devices. Ora attendiamo un po’ di tempo per sapere se l’azienda ritornerà a produrli o meno.

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.