Apple, prezzi folli (in Italia) per i nuovi MacBook Pro -Editoriale-

Nella serata di ieri, Apple ha presentato direttamente da Cupertino, i nuovi MacBook Pro ed un po’ a sorpresa non ha presentato altro, ovvero nuovi iMac, Mac Pro, Mac Mini e MacBook Air; la cosa che personalmente mi ha fatto restare a bocca aperta più del solito, è stato il prezzo che avranno in Italia, ma andiamo per gradi…

Come detto nel nostro articolo dedicato (clic qui) i nuovi MacBook Pro hanno introdotto la Touch Bar ed il Touch ID, ovvero una barra touch posta appena sopra la tastiera attraverso la quale si potranno effettuare numerose operazioni semplicemente toccandola come fosse un dispositivo mobile; inoltre è stato inserito il sensore di riconoscimento delle impronte digitale utile per sbloccare il Mac con un solo tocco e senza più dover inserire la password e che permette maggior privacy per l’utente.

Purtroppo però, i processori sono quelli “vecchi” di circa un anno e mezzo fa circa; per carità, saranno performanti e tutto ciò che volete ma pur sempre “vecchi”. Ricordo che Intel presenterà i suoi nuovi processori nel 2017 e questa scelta di Apple di utilizzare processori non nuovi su questi nuovi modelli di MacBook Pro, è molto discutibile.

La nota più dolente la si ha, come detto, nei prezzi che l’azienda di Cupertino ha deciso di adottare in Italia, a dir poco “folli”:

  • MBP 13″ senza Touch Bar né Touch ID 1749€
  • MBP 13″ con Touch Bar e Touch ID 2099€
  • MBP 13″ con Touch Bar e Touch ID con archiviazione doppia (ovvero 512GB contro i 256GB di SSD) 2299€

MBP 13

  • MBP 15″ con Touch Bar e Touch ID 2799€
  • MBP 15″ con Touch Bar e Touch ID con archiviazione doppia e clock più potente 3299€

MBP 15

Ora vi propongo i prezzi negli USA:

  • MBP 13″ 1499$ (1373€ contro i 1749€)
  • MBP 13″ 1799$ (1648€ contro i 2099€))
  • MBP 13″ 1999$ (1831€ contro i 2299€)
  • MBP 15″ 2399$ (2198€ contro i 2799€)
  • MBP 15″ 2799$ (2564€ contro i 3299€)

Come vedete ci sono dai 400€ ai 700€ di differenza tra noi e gli USA; ok, c’è l’IVA, ma siamo sicuri che il prodotto offerto valga tutta la cifra? (In Euro ovviamente). Personalmente, se dovessi acquistarlo, lo acquisterei d’esportazione direttamente dagli USA poiché non vale tutte le centinaia di Euro di differenza tra noi ed il mercato americano e poi, parliamoci chiaro, stiamo parlando di un notebook (MacBook), non me ne vogliano i fan Apple, ma secondo me è una spesa troppo elevata per ciò che offre; la stessa cosa anche se avesse i nuovi chip Intel.

Voi cosa ne pensate? Lo acquisterete? Inviateci le vostre prime impressioni.

 

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.