Recensione Incipio offGRID Power Pack

Grazie alla collaborazione di Lenovo Italia abbiamo potuto testare l’Incipio offGRID Power Pack, uno dei Moto Mods realizzati per essere accoppiati agli smartphone della serie Z (Moto Z e Moto Z Play). In questo caso parliamo di una elegante batteria aggiuntiva da 2220 mAh.

Mi sento comunque in dovere di fare una premessa a questo riguardo. Circa tre mesi or sono ho deciso di “sposare” il progetto modulare di Lenovo, acquistando il Moto Z Play, spinto in parte da una sorta di irrefrenabile curiosità tecnologica (comune, immagino, a chi frequenta questo ed altri blog simili) ma anche da specifiche convincenti ed un prezzo online invitante. Devo essere sincero ad ogni modo: il dubbio che si potesse ripetere un “caso” LG G5, ovvero una buona idea relativa alla modularità portata avanti con poca convinzione e destinata ad essere considerata alla stregua di un puro esercizio di stile, mi ha sfiorato più volte. Qui ad ogni modo la storia sembra non ripetersi. La scelta di un assemblaggio senza necessità di separare una parte dello smartphone dal resto del corpo, unita ad una serie di iniziative a corredo (vedi il Motorola Hackathon dello scorso Dicembre) per sostenere questa linea di condotta aziendale, sembra poter scongiurare una debacle. Ad ogni buon conto, vediamo cosa ci offre questo accessorio.

Unboxing e prime impressioni

Della confezione c’è poco da dire. All’interno troviamo, oltre  all’Incipio offGRID Power Pack, un piccolo manuale d’uso ed un messaggio su cartoncino che ci informa circa la copertura della garanzia.

Le prime impressioni, dal punto di vista estetico, sono estremamente positive. Leggero (79 grammi) e sottile (6.2 mm di spessore), il moto mod restituisce al tatto una piacevole sensazione di materiale gommato, grazie anche ad una sottilissima trama a rete disegnata sulla superficie esterna, solcata esclusivamente dalla scritta INCIPIO, posta in basso a destra. Superiormente campeggia l’apertura che andrà ad accogliere la fotocamera dello smartphone. La superficie interna, magnetica per la sua totalità, oltre alle caratteristiche tecniche stampate, presenta nella parte inferiore il pulsante per la verifica del livello di carica con annesso LED di stato, i connettori magnetici, che permettono l’accoppiamento con i Moto Z e Z Play ed un incavo per facilitare la separazione dagli smartphone.

Funzionalità e prestazioni

La breve scheda tecnica ci parla di:

  • Capacità batteria: 2220mAh / 8.2Wh
  • Durata della batteria (dato fornito dal produttore): fino a 20 ore di conversazione
  • Alimentazione in ingresso: 5VDC, 2A (alimentazione possibile solo in accoppiamento con lo smartphone)
  • Alimentazione in uscita: 5VDC, 1.3A
  • Dimensioni: 152.7 x 73.5 x 6.2 mm

Dal punto di vista della praticità di utilizzo, una volta abbinato allo smartphone (riconoscimento immediato) l’Incipio offGRID beneficia di una tenuta molto stabile anche se sollecitato ripetutamente. La presa, uno dei punti dolenti del Moto Z Play usato nel corso di questo test, è sensibilmente migliorata grazie sia all’effetto leggermente gommato, quasi vellutato di questo Moto Mod, che allo spessore acquisito. Certo, il peso post-abbinamento (così come il nuovo spessore) non può essere assolutamente trascurato con i 247 grammi raggiunti, ma l’estetica non risulta affatto penalizzata, anzi l’insieme assume una certa eleganza.

 

L’accoppiamento permette di mantenere in funzionamento il nostro dispositivo assicurandogli una buona percentuale di carica. Nell’esempio sotto riportato, con due SIM attive, WiFi e BlueTooth accesi e navigazione internet quasi continua (oltre che uso di Twitter e Facebook, senza però alcuna telefonata), partendo dal 100% fino a circa il 2% di livello della batteria dell’Incipio, ho “sostenuto” lo Z Play per quasi 2 ore, ricaricandolo di un ulteriore 30% .

Questi valori sono stati ottenuti con la modalità Batteria “Predefinita”, mentre con quella “Efficienza” l’autonomia del moto mod migliora.

Oltre a questa, da un punto di vista software è possibile accedere ad altre opzioni/informazioni  e stabilire la modalità con la quale effettuare il download degli aggiornamenti, attraverso un apposito menu.

Come detto in precedenza, la ricarica dell’Incipio offGRID avviene solo tramite la connessione allo smartphone e durante questa operazione viene data la precedenza a quest’ultimo, per la fornitura di energia. Mantenendo lo Z Play in funzionamento (sempre con due SIM attive e BlueTooh + WiFi accesi) accedendo saltuariamente ad internet ed ad alcune apps, ho ricaricato entrambe i dispositivi in circa 2 ore e mezza, partendo dallo 0% dell’Incipio e dal 44% dello smartphone, grazie al caricabatteria dotato di tecnologia TurboPower. Un buon tempo, quindi.

Conclusioni

Ad un prezzo di poco inferiore ai 70 euro, questa versione di Incipio offGRID Power Pack (ne esiste anche una compatibile con ricarica/alimentazione wireless), ha dalla sua parte una ottima realizzazione ed una cura che è lecito attendersi da un prodotto appartenente alla serie Moto Mods.  Certamente il suo acquisto assume maggior senso per i possessori del Moto Z (batteria da 2600 mAh) rispetto a chi ha lo Z Play, uno smartphone già ottimamente dotato dal punto di vista della durata di funzionamento. Non è un accessorio “insostituibile” (con un battery pack molto più economico, si può ovviare senza problemi), ma è ben integrato e comodo nei casi di emergenza, potendo telefonare, navigare su internet, fotografare ecc…senza necessità di cavi o connettori.

Per ulteriori informazioni sull’Incipio offGRID Power Pack è possibile consultare questo link

 

Fabrizio Paoletti

44enne affetto dalla….sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web