ASUS ProArt 4K, un monitor 32” da urlo – RECENSIONE

Quando i colori e il contrasto appaiono vicini alla perfezione, allora hai davanti un monitor Asus ProArt da 32 pollici e lavorare diventa veramente spassoso…

Siamo di fronte ad un prodotto veramente eccezionale e di fascia alta, adatto soprattutto a chi lavora e a chi serve il massimo della fedeltà per quanto riguarda colori e definizione. Forse uno dei monitor migliori che ho provato fino ad oggi ma andiamo con ordine e vediamo le sue caratteristiche.

Asus ProArt 4K monitor

INSTALLAZIONE

Il display viene posizionato su una staffa di supporto regolabile in diverse posizioni quali rotazione, altezza e inclinazione. L’installazione è molto semplice , è sufficiente posizionare il monitor sulla base e agganciarla al supporto ad innesto rapido, non sono necessarie viti per l’installazione. Per rimuoverlo dal supporto sarà sufficiente premere il pulsante alla base per estrarlo.

Asus ProArt staffa

La staffa di sostegno è posizionata su di una base in metallo piuttosto pesante che consente di avere la massima stabilità del monitor; è possibile una rotazione di 60° sia a destra che sinistra, un inclinazione da 5 a 20° e una rotazione fino a 90° per poterlo utilizzare in modalità verticale. L’altezza invece è regolabile da 0 a +130 mm con una precisione e facilità veramente fantastica.

Asus ProArt staffa

IL DISPLAY

32 pollici 4K/UHD Wide Screen 16:9 , con una densità di pixel quattro volte superiore al Full HD ed una risoluzione di 3840 x 2160 pixel , pre-calibrato in fabbrica per una maggiore accuratezza del colore con supporto colore 100% sRGB e REC. 709 di gamma.

Le sue dimensioni sono pari a 734.4 x 431 x 66.85mm senza staffa ovvero solo per quanto riguarda il display, i bordi sono ultra sottili e grazie alla superficie opaca dello schermo offre un ottima visibilità anche in condizione di forte luminosità ambientale.

Asus ProArt PA328 dimensioni

La sua luminosità massima può arrivare a 350 cd/㎡ con un contrasto di 100000000:1 , un angolo di visuale pari a 178° e una risposta di 6ms .

Ogni monitor PA328 è pre-calibrato per garantire la precisione del colore leader del settore (∆ e ≤ 2), così le immagini sono riprodotte fedelmente sullo schermo, permettendo di vedere esattamente come risulterà il vostro lavoro prima che sia finito

Asus ProArt PA328Q offre 10-bit di colore per visualizzare oltre 1 miliardo di colori. Utilizza una tabella di ricerca interna (LUT) a 12 bit e supporta valori Gamma di 2.4, 2.2 e 1.8 per dare immagini naturali così come le transizioni più graduali tra le tonalità.

Asus ProArt color RGB
Personalizzazione della profondità e della saturazione del colore con 6 tipi di regolazione per 6 canali di colore (rosso, verde, blu, ciano, magenta e giallo).

CONNESSIONI

Asus ProArt PA328 dispone di ben 5 porte di connessione:

  • 1 HDMI  (Risoluzione supportata 3840 x 2160 a 60Hz), MHL 3.0 (3840 x 2160 a 30Hz)
  • 1 DisplayPort 1.2 (Risoluzione supportata 3840 x 2160 a 60Hz)
  • 2 HDMI (Risoluzione supportata 3840 x 2160 a 30Hz)
  • 1 Mini DisplayPort 1.2 (Risoluzione supportata 3840 x 2160 a 30Hz)

Asus ProArt PA328 porte

Dispone inoltre di un ingresso jack da 3.5 mm e di 4 porte USB 3.0 sul lato sinistro che consentono l’interazione con il proprio PC / Mac e trasferimento files.

Asus ProArt PA328 HDMI

AUDIO e CONTROLLI

Nella parte posteriore, posizionati sotto una griglia di plastica forata, troviamo due speaker stereo RMS da 3W che consentono di riprodurre l’audio con qualità abbastanza buona, sono quasi assenti i bassi ma nel complesso l’audio è buono considerando anche che non si tratta di un monitor multimediale vero e proprio.

Asus ProArt audio

Sempre nella parte posteriore , in basso a sinistra troviamo i 6 pulsanti e il joystick a 5 direzioni (quindi anche cliccabile) che consentono di selezionare le varie e molteplici voci del menu; la sua posizione non li rende facilissimi da individuare e bisogna quindi fare un po di pratica per capirne il giusto posizionamento.

Asus ProArt

Tra le funzioni interessanti del menù, oltre ovviamente alle molteplici regolazioni, troviamo anche le features “Picture in Picture” e “Picture by Picture” che consentono di visualizzare più sorgenti su un sola porta, per esempio: sulla stessa schermata potremo decidere di utilizzare a schermo intero un sistema operativo Windows collegato ad un PC e in una finestra un sistema MacOS collegato invece ad un Mac.

Asus ProArt PIP PBP

PREZZO e CONSIDERAZIONI FINALI

Probabilmente una delle poche note dolenti di questo prodotto. Il prezzo del monitor Asus ProArt PA328 supera i 1000 € , attualmente è possibile trovarlo tramite canali esterni come Amazon a circa € 1.070,00 tramite questo link (l’attuale versione è già un aggiornamento rispetto a quella recensita).

E’ un monitor, come detto in precedenza, per uso professionale non adatto quindi all’utenza media. Il prezzo è giustificato dalla qualità in generale e dalle caratteristiche che offre il prodotto che, personalmente, consiglio.

Vi lasciamo alla nostra video recensione ricordandovi, come sempre, di lasciare un mi piace al video ed iscrivervi al nostro canale per continuare a sostenere il nostro lavoro.

Cristian Martini

35 anni, appasionato di tecnologia, grafica, design, musica e fotografia. Mi piace provare e sperimentare nuovi dispositivi ecco perchè collaboro con TechDifferent!