Avira Prime: il nuovo servizio di sicurezza all-in-one

Avira, una tra le più note aziende fornitrici di protezione IT per PC, smartphone, server e reti ha presentato Avira Prime, il primo servizio all-in-one che offre a singoli utenti e famiglie una soluzione comoda e senza alcun obbligo, per soddisfare tutte le loro esigenze in termini di sicurezza online, privacy e prestazioni.

La gamma di soluzioni Prime è compatibile con i principali sistemi operativi presenti sull’ampio portfolio di dispositivi da cui è possibile accedere al web, siano essi Windows, Mac, iOS o Android. Basta abbonarsi per accedere comodamente a tutte le soluzioni premium di Avira, come per esempio al pluripremiato Avira Antivirus Pro, a Phantom VPN per la privacy online, a System Speedup Pro e molto altro.

Prime è un servizio ideato per tutti coloro che possiedono molti dispositivi tramite cui accedono al web, sanno di dover proteggere la propria privacy e la propria sicurezza, ma non amano i contratti vincolanti, siano essi per la casa, l’automobile o il telefono. “La vita delle persone è caratterizzata da rapidi cambiamenti e per i potenziali utenti Prime è molto importante poter prendere le decisioni comodamente e in piena libertà”, ha affermato Travis Witteveen, CEO di Avira. “Quando abbiamo sviluppato Prime, la nostra principale necessità era quella di facilitare ulteriormente l’accesso ai servizi premium di Avira, a prescindere dal numero di dispositivi dell’utente, dal tipo di dispositivo o dal sistema operativo”.

Questo lancio arriva in un momento in cui il numero di terminali e di minacce a cui questi sono esposti stanno crescendo rapidamente.

Negli Stati Uniti si prevede che il numero dei dispositivi e delle connessioni pro capite aumenterà dell’11,7% su base annua. In Europa la crescita non sarà da meno. Qui, secondo i dati forniti da Cisco VNI Service Adoption Forecast, il numero di dispositivi aumenterà del 10,9%.

Sul fronte delle minacce, la relazione semestrale di Avira Virus Lab evidenzia una crescita del numero di minacce del 132,3% sul periodo. In termini di volumi, tale crescita è stata guidata dai tradizionali Trojan (+146,8%) e dai ransomware (+22,4%). Sebbene gli attacchi di phishing siano rimasti praticamente invariati, con un incremento minimo dell’1,6%, il numero crescente e l’accuratezza degli attacchi mirati li rendono sempre più pericolosi.

“Con la rapida crescita del numero di dispositivi connessi, aumenta anche il numero di luoghi in cui l’utente può subire attacchi“, ha affermato Alexander Vukcevic, Direttore di Avira Virus Lab (leggi la nostra intervista ad Alexander Vukcevic).

“Con Avira Prime ci stiamo muovendo verso un modello di sicurezza come servizio, lasciandoci alle spalle l’attuale abitudine del mercato di vendere separatamente singoli prodotti. Questo approccio funzionava in passato, quando le famiglie avevano solo uno o al massimo due dispositivi. Ma ora che il portafoglio tecnologico degli utenti tende ad ampliarsi sempre di più, questa pratica non è più adeguata”, ha dichiarato Travis Witteveen, CEO di Avira.

Prime soddisfa le tre esigenze degli utenti sempre connessi, ovvero protezione, privacy e prestazioni:

  • Protezione: sicurezza online e offline

 Prime fornisce agli utenti una protezione completa contro le minacce del web, le nuove varianti di ransomware e gli ultimi attacchi zero-day. Oltre ad Antivirus Pro, che blocca i malware in entrata, le applicazioni di Avira per Android permettono agli utenti di proteggere i propri dispositivi e i propri dati, dai furti.

  • Privacy: completo anonimato

Gli abbonati a Prime possono migliorare la loro privacy e sicurezza online grazie a Phantom VPN. Phantom confeziona tutte le comunicazioni online in una busta crittografata proteggendole dagli attacchi man-in-the-middle nel corso dell’intera catena di trasmissione. Phantom VPN è disponibile per tutti e quattro i sistemi operativi e permette agli utenti di muoversi liberamente tra il computer di casa e lo smartphone.

  • Prestazioni: raggiungere la meta più rapidamente

Prime aiuta gli utenti ad avere dispositivi funzionali e veloci. Gli abbonati ottengono accesso illimitato a System Speedup Pro per dispositivi Windows e ad Avira Optimizer per Android, permettendo loro di rimuovere facilmente le vecchie applicazioni inutilizzate, liberare memoria e proteggersi contro le minacce alla propria privacy.

Gli abbonati ad Avira Prime possono accedere senza alcuna limitazione a tutti gli attuali prodotti premium e a tutte le nuove applicazioni non appena vengono rilasciate. Per registrarsi è sufficiente un’email. L’abbonamento è disponibile con due modalità di pagamento: una comoda quota annua o una tariffa mensile. Entrambe le opzioni permettono agli abbonati di beneficiare di più funzionalità a un costo minore, rispetto a quello che pagherebbero acquistando gli stessi servizi separatamente.

Grazie a Prime, inoltre, gli utenti non devono perdere tempo a cercare singole applicazioni che forniscano le funzioni richieste su tutti i quattro sistemi operativi.

Avira Prime è disponibile in due formati: il pacchetto per cinque dispositivi e il pacchetto per l’intero nucleo familiare. Con il pacchetto per l’intero nucleo familiare, gli utenti possono proteggere fino a 25 dispositivi e non devono più suddividere i servizi di protezione tra i membri della famiglia.

Dopo essersi abbonati tramite la pagina avira.com, gli acquirenti ricevono un’email con i link per il download che possono essere inoltrati a tutti gli altri dispositivi, indipendentemente dal fatto che utilizzino Windows, Mac, iOS, o Android. Inoltre, ogni membro Prime è registrato sulla dashboard Online Essentials, pertanto può gestire i dispositivi da remoto e scaricare direttamente da qui tutte le applicazioni. Sulla dashboard è visualizzato lo stato di salute online di tutti i terminali coperti dal servizio e gli utenti possono aggiungere o rimuovere servizi in modalità remota, secondo le proprie necessità, senza dover avere il dispositivo a portata di mano e senza alcun costo aggiuntivo.

 

La video presentazione di Avira Prime è visualizzabile seguendo questo link

 

Fabrizio Paoletti

42enne affetto dalla....sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web