Samsung Galaxy S8 Plus, la nostra recensione

Samsung Galaxy S8 Plus si appresta ad essere il migliore smartphone di sempre regalando all’utente finale un’esperienza davvero unica grazie alle novità introdotte dall’azienda non solo a livello hardware ma anche a livello estetico, quindi un’impresa poichè già il suo predecessore si era mostrato eccellente.

Ma andiamo con ordine guardando anzitutto le specifiche tecniche:

  • Display da 6,2″ Super Amoled WQHD HDR Gorilla Glass 5
  • Processore Samsung Exynos 8895 octa-core (2,3GHz + 1,7GHz)
  • Memoria RAM 4GB
  • Memoria interna a partire da 64GB espandibile fino a 256GB
  • Android 7.0 Nougat con TouchWiz UI Nougat
  • Fotocamera posteriore da 12MP f1.7, flash led e registrazione video massima in 4K
  • Fotocamera anteriore da 8MP con registrazione video massima in QHD
  • Sensore per le impronte digitali
  • Rilevamento del volto e dell’iride
  • Sesnore del battito cardiaco
  • Nano Sim
  • Batteria da 3500mAh integrata
  • USB-C
  • Assistente virtuale Bixby
  • Peso 173 grammi

Design

Esteticamente il Galaxy S8 Plus è davvero spettacolare con il suo display Edge da 6,2″ con una risoluzione massima in HDR; il corpo è in metallo e sul lato posteriore troviamo la fotocamera che è protetta da una cornice che sporge lievemente. Sempre nella parte posteriore troviamo anche il sensore per il rilevamento delle impronte digitali posto sul lato destro della fotocamera, mentre, sul lato sinistro, troviamo il sensore che permette il rilevamento del battito cardiaco nonché del livello di saturazione dell’ossigeno. Il dispositivo è abbastanza ingombrante se messo in tasca anche se tenuto in mano non risulta poi così grande; ovviamente è difficoltoso se non impossibile l’utilizzo con una sola mano se non si attiva l’apposita impostazione. Un po’ scomodo il tasto laterale per attivare l’assistente virtuale Bixby; infatti, quando si tiene lo smartphone in tasca, spesso lo trovo attivato involontariamente. Samsung galaxy S8 Plus non è poi così pesante, infatti arriva a circa 173 grammi rendendolo molto maneggevole rispetto ad altri smartphone con display più piccoli ma più pesanti.

All’interno della confezione troviamo anche le ottime auricolari AKG che garantiscono un suono eccellente nonchè un’ottimo audio sia in uscita che in ricezione, delle chiamate.

Hardware & Software

Il processore del device in questione è un Exynos 8895 a 10 nanometri e dunque molto piccolo, potente e che consuma poca batteria; la RAM è da 4GB (in Cina ne sarà venduta una versione da 6GB) e tutto ciò rende il sistema molto fluido senza nessun minimo rallentamento. Le performance del dispositivo sono al top sia per quanto riguarda la parte lavorativa che quella gaming offrendo, grazie allo spettacolare display, un’esperienza davvero immersiva ed unica su smartphone. La ricezione della rete cellulare è buona; però c’è da dire che, siccome ci è stato dato in anteprima non potrà che migliorare con un aggiornamento prima del lancio definitivo. Vi daremo comunque notizia qualora la situazione cambi.

Per la parte software troviamo Android 7.0 Nougat installato con la classica TouchWiz UI che permette di gestire al meglio il dispositivo; poi troviamo la grossa novità, ovvero il nuovissimo assistente virtuale Bixby che per ora riconoscerà solamente la lingua inglese ma che supporterà l’italiano tra qualche mese. Bixby è quindi possibile utilizzarlo tramite il tasto laterale sinistro, appena sotto al bilanciere del volume; appena premuto tale tasto, appariranno delle schede, che potremo personalizzare, che ci mostreranno il meteo, le ultime news, l’attività fisica, i contatti più frequenti e molto altro. Inoltre, nell’applicazione fotocamera, è presente un’icona a forma di occhio che è possibile premere per avere accesso a numerose informazioni a patto di essere connessi ad internet; infatti, ad esempio, se inquadriamo una piazza o un edificio, l’assistente ci darà informazioni storiche, i luoghi più interessanti da visitare nei dintorni, la presenza di negozi, bar, ristoranti ecc.

Fotocamere

Per quanto riguarda le fotocamere, non mi dilungo molto in questa recensione in quanto vi proporrò una recensione dedicata con anche i test video; la fotocamera posteriore è da 12MP Dual Pixel Autofocus con un’apertura F1.7 leggermente grandangolare che permette scatti eccellenti con colori naturali e vividi. La registrazione massima avviene in 4K UHD, insomma la stessa fotocamera presente sulla precedente generazione di Galaxy ma affinata in meglio.

Ovviamente è presente anche un doppio flash Led che garantisce una maggiore luminosità in condizioni di scarsa luce; la fotocamera anteriore è da 8MP con l’Autofocus che migliora nettamente la qualità degli scatti (e dei selfie dunque) nonchè la qualità della registrazione dei video e delle videochiamate.

Batteria

La batteria montata sul Samsung Galaxy S8 Plus è da 3500mAh e garantisce l’arrivo a fine giornata anche con un utilizzo intenso; mentre se ne fate un normale utilizzo potrete arrivare tranquillamente anche alla giornata successiva. La ricarica della batterie avviene in circa un’ora e mezza grazie al caricatore Fast Charge ed all’ingresso USB-C.

Conclusioni

Samsung Galaxy S8 Plus mi è davvero piaciuto molto, specialmente il display dove l’azienda ha fatto un lavoro eccezionale rendendolo migliore rispetto al precedente che già era ottimo; molto scivoloso tra le mani, dunque urge una cover sin da subito (ho rischiato grosso troppe volte nei due giorni senza custodia, fortunatamente ero riuscito a prenderlo in tempo…) magari cliccando qui (verrete rimandati nella sezione dedicata di Amazon). Il dispositivo è già disponibile al preordine sul sito dell’azienda (clic qui) ad un prezzo di 929€; il fratellino “minore” S8 ha invece un prezzo di 829€. Invece, per chi volesse acquistarlo nei negozi fisici, sarà disponibile dal 28 Aprile.

Davide

Ho 37 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.