Fitbit Alta HR, la nostra recensione

Fitbit, marchio leader nella produzione di accessori connessi per il fitness e la salute, ci ha gentilmente inviato Alta HR, l’ultimo fitness wirstband che ha lanciato sul mercato.

Anzitutto, nella confezione troviamo, oltre al braccialetto, il cavo di ricarica, il manuale d’istruzioni semplificato al massimo con immagini ed il certificato di garanzia (ovviamente 24 mesi).

Alta HR si presenta con il cuore in metallo, il braccialetto in gomma di varie misure (è anche intercambiabile), ovvero è possibile selezionare la misura adatta al vostro polso in fase d’acquisto; il dispositivo si applica al polso come un normale orologio, non è ingombrante ed ha anche il sensore per il monitoraggio del battito cardiaco.

Per poterlo utilizzare dovremo scaricare l’apposita applicazione per Android o iOS e creare un account Fitbit; poi bisognerà caricarlo ed abbinarlo al nostro smartphone o tablet, sempre tramite applicazione e bluetooth in pochi semplici passaggi.

L’applicazione si presenta con una grafica molto colorata ed intuitiva, dandoci, in maniera semplice, tutti i dati della nostra attività fisica sia in generale che dettagliati attraverso grafici; anche le impostazioni sono semplici, possiamo anche attivare le notifiche di eventuali SMS e chiamate in arrivo nonché appuntamenti che abbiamo impostato sul calendario del telefono.

Fitbit Alta HR tiene dunque monitorati i passi, le caolorie bruciate, la distanza percorsa, i minuti di attività ed anche un riconoscimento degli esercizi che facciamo; ottima la possibilità di tenere anche monitorato il sonno ma con una pecca secondo me, bisogna lasciare attivo il continuo monitoraggio del battito cardiaco e, di conseguenza, i due led posti in esso ci daranno fastidio nella notte. Se disattivate tale rilevamento, non sarà possibile monitorare il sonno; quindi aspettiamo magari una soluzione tramite aggiornamento software da parte dell’azienda (di cui purtroppo non potremo darvi aggiornamento poiché l’azienda si è ripresa il dispositivo inviatoci in test).

Simpatica e stimolante la possibilità di guadagnare medaglie per obbiettivi raggiunti e magari competere con gli amici che posseggono pure loro un tracker fitness Fitbit; bene anche la possibilità di inserire le calorie assunte, il peso, la quantità di acqua bevuta durante la giornata e molto altro.

La batteria dura circa una settimana, se attivate il monitoraggio del sonno (come ho detto prima) la durata ne risente e si attesta intorno ai tre giorni circa.

Fitbit Alta HR comunque si è rivelato un ottimo accessorio e mi sento di consigliarlo anche perché lo sitrova ad un prezzo decisamente interessante su Amazon (clic qui), ovvero meno di 130€ a fronte del prezzo pieno nei negozi di 149€.

Ci tengo a ringraziare anche la persona che ha testato approfonditamente questo accessorio, ovvero la mia carissima amica Karen; nonché ringrazio ancora Fitbit per l’invio del device e restiamo in attesa di testarne altri per proporvi le nostre recensioni in merito.

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.