Eleganza e tecnologia per Fossil ad IFA 2017

Durante la convulse giornate di IFA 2017 abbiamo avuto modo di fare un giro del booth 216 che ha ospitato il Gruppo Fossil. L’esposizione, molto ben organizzata e ben descritta dal giovane personale presente (cosa assolutamente non scontata), ci ha permesso di apprezzare i nuovi dispositivi smart/connessi, in arrivo nei prossimi mesi.

La Nostra partnership con il Gruppo Fossil è stata una forza trainante per la crescita del portfolio di dispositivi dotati di Android Wear. Questo ci ha permesso di offrire alternative agli utenti.

ha  detto David Singleton, vice president Android engineering presso Google.

Siamo eccitati nel poter continuare la partnership nel 2018, ma anche nell’implementare nuovi modi di connessione tra moda e tecnologia.

Nel corso delle fasi iniziali della fiera è stato annunciato che ai brands che attualmente sono parte del core business dei wearables del Gruppo (Diesel, Emporio Armani, Fossil, Michael Kors e Misfit), saranno aggiunti nuovi Marchi, per ciò che riguarda la line-up di prodotti che utilizzano Android Wear.

Negli ultimi 12 mesi Fossil ha raddoppiato i propri punti di distribuzione di dispositivi connessi e più che raddoppiato le vendite di wearables.

Và inoltre ricordato che all’inizio di quest’anno il Gruppo ha introdotto sul mercato i modelli 2017 di smartwatch con AMOLED touchscreen, ed estetica ricercata, tutti compatibili con smartphone iOS e Android.

Per il 2018, la gamma degli smartwatch “Powered by Android Wear 2.0”, manterrà ovviamente la doppia compatibilità e permetterà agli utenti di customizzare le informazioni importanti che devono comparire sullo schermo (oltre al fatto che le watch faces sono ampiamente personalizzabili), creare shortcuts per riprodurre musica o monitorare l’attività fisica, tanto per citare solo alcuni esempi.

I modelli che stanno per approdare sul mercato (in qualche caso sono già disponibili) comprendono: Diesel On, Emporio Armani Connected, Fossil Q Venture, Michael Kors Access Sofie e Misfit Vapor. Quest’ultimo, in particolare, include oltre ad Android Wear 2.0, un display AMOLED da 1.39 pollici da 326 ppi, un processore Qualcomm® Snapdragon Wear™ 2100 + 4 GB di RAM di memoria di archiviazione, moduli BlueTooth e WiFi, una sensoristica completa (accelerometro, altimetro, giroscopio, GPS e rilevatore di battito cardiaco), microfono (attraverso il quale utilizzare Google Assistant) e resistenza fino a 50 metri di profondità. Il prezzo sarà pari a 199 dollari.

 

 

Nuovi modelli di smartwatch ibridi Armani Exchange, Chaps, Emporio Armani, Diesel, DKNY, Fossil, kate spade new york, Marc Jacobs, Michael Kors, MICHELE, Misfit, Relic, Skagen e Tory Burch saranno disponibili nei prossimi 2-3 mesi.

Ecco una galleria di immagini scattate presso il booth di IFA 2017:

Entro la fine di quest’anno saranno lanciati più di 300 modelli di orologi smart o connessi, che abbracciano 14 brands. L’espansione è notevole anche guardando il mero dato geografico: i dispositivi sono attualmente presenti in 50 Paesi e localizzati in 21 lingue.

Per ulteriori informazioni relative a Fossil vi invitiamo a consultare questo link

 

Fabrizio Paoletti

44enne affetto dalla….sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web