Avira Antivirus 2018: Intelligenza Artificiale di ultima generazione e nuova interfaccia

Avira, uno dei più apprezzati players nel campo della sicurezza digitale, ha presentato  Avira Antivirus 2018, con l’obiettivo di offrire, in particolare, una Intelligenza Artificiale di ultima generazione, una nuova interfaccia e la disponibilità multipiattaforma. 

Lo scenario attuale è ricco di minacce digitali e la tendenza alla loro diffusione è, come preventivabile, in costante aumento così come la loro complessità.

Solo nei primi tre mesi del 2017, Avira ha rilevato quasi 1,4 miliardi di minacce (1.397.672.601) verso i dispositivi dei propri utenti. Le cifre semestrali delle minacce online sono elevate: il numero di trojan sta crescendo più del doppio, quello dei ransomware è in aumento di oltre il 20% e gli attacchi di phishing sono ancora più mirati. In aggiunta ai malware tradizionali, i network pubblicitari corrotti distribuiscono un numero sempre maggiore di annunci invadenti e malevoli.

Le minacce variano in base al paese: i cyber-criminali, infatti, mettono a punto le loro campagne per sfruttare al meglio le condizioni locali e le abitudini degli utenti.
In Italia sono diffuse le pagine web infettate con script java malevoli incorporati. Chi visita queste pagine può facilmente essere attaccato dal ransomware Cerber, che infetta i dispositivi e crittografa tutti i dati privati che vi sono contenuti per poi richiedere un riscatto per la restituzione.

La crescita delle minacce va di pari passo con l’aumento dei dispositivi in possesso di una famiglia media. Un numero sempre crescente di dispositivi è quindi online, con sistemi operativi diversi: da Android, a iOS a Windows. Tutto questo porta i proprietari a dover imparare a utilizzare un nuovo regime di sicurezza per ciascun device, per evitare di essere attaccati da possibili cyber-criminali.

Quasi tre decenni di dati raccolti sui malware, da parte di questa azienda, abbinati alle ultimissime tecnologie di IA, offrono ad Avira Antivirus 2018 un vantaggio enorme nel riconoscere rapidamente modelli e anomalie all’interno dei file sospetti, nonché la capacità di continuare ad affinare la capacità di rilevamento in vista delle minacce future.

Utilizziamo l’IA per classificare e ordinare i file sospetti da molto prima che questa diventasse una parola di moda

commenta Travis Witteveen, Amministratore Delegato di Avira.

Avira Antivirus 2018 rappresenta la terza generazione di prodotti che combinano l’apprendimento automatico tramite IA con l’analisi del cloud

Le capacità di rilevamento e blocco dei malware di Avira Antivirus 2018 sono guidate da NightVision, la piattaforma Avira di IA basata su cloud. NightVision raccoglie dati da milioni di sensori e utilizza tecniche di apprendimento automatico per analizzare file sospetti di oltre 8.000 dimensioni diverse. Avira, inoltre, si mantiene sempre un passo avanti rispetto ai cyber-criminali, perché svolge gran parte del rilevamento e dell’analisi nel cloud, mantenendo quindi al sicuro le tecniche utilizzate.

Questa ultima versione offre un design più accattivante e intuitivo. Il numero di pannelli di visualizzazione e di passaggi necessari è stato ridotto per consentire agli utenti di usufruire di una protezione totale, con maggiore semplicità.

Il nostro obiettivo era semplicemente quello di rendere più intuitiva la sicurezza online, a prescindere dal dispositivo o dal background tecnologico posseduti dell’utente

afferma Andreas Flach, COO di Avira.
Inoltre, è stato semplificato il sistema per il tracciamento delle operazioni di sicurezza in corso ed è stata uniformato il procedimento da utilizzare per impostare una scansione personalizzata o programmata dei dispositivi.

Avira Antivirus 2018, inoltre, non è pensato solo per i PC Windows: è infatti disponibile anche per i dispositivi Mac e Android, utilizzando l’esperienza in materia di sicurezza guidata dall’IA ed applicandola ai principali sistemi operativi, per soddisfare le esigenze di sicurezza e privacy dei clienti.

E’ molto più di qualcosa di semplicemente visivo. E’ una sincronizzazione delle nostra IA e della strategia per la sicurezza basata su cloud insieme al coordinamento delle interfacce utente dei vari sistemi operativi. Gli utenti vivranno la stessa straordinaria esperienza Avira, indipendentemente dal particolare dispositivo che hanno a portata di mano

spiega Andreas Flach.

La versione Pro di Avira Antivirus 2018 offre tutto ciò che serve: IA di ultima generazione unita a un’esperienza affidabile nel rilevamento di minacce nuove e nascenti, un’interfaccia utente rinnovata che semplifica la protezione e l’accesso illimitato al pluripremiato servizio clienti di Avira, tramite il quale il supporto tecnico è raggiungibile via email o chiamando un numero di telefono gratuito. Inoltre, in dotazione con Avira Antivirus Pro è fornita una licenza multipiattaforma, grazie alla quale ogni licenza protegge fino a cinque dispositivi, compresi smartphone Android, Mac e, ovviamente, PC Windows.

Per maggiori dettagli sui software Avira è possibile consultare questo link.

 

Fabrizio Paoletti

44enne affetto dalla….sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web