Si ritorna alla fatturazione mensile, finalmente!

Ormai è fatta, tutti gli operatori coinvolti nella fatturazione a 28 giorni dovranno tornare a quella mensile e dare un’indennizzo di 50€ ad ogni cliente; questo è quanto deciso dal Senato.

Come tutti sappiamo, per esperienza sulla nostra pelle, alcuni operatori di telefonia ed alcuni di servizi televisivi a pagamento avevano tentato la furbata di passare alla fatturazione ogni 28 giorni che comportava in termini economici un guadagno di un mese in più all’anno a discapito di tutti noi clienti; per esempio, se avevamo un contratto di telefonia mobile a 10€/mese dovevamo pagare 130€ all’anno anziché 120€.

Usando questa metodologia di fatturazione, dunque, ha portato un aumento di circa il 9% del fatturato degli operatori e questa, secondo l’AGCOM ma non solo, è stat una mossa alquanto ingiusta nei confronti dei clienti; AGCOM ha tentato più volte di multare (con multe però ridicole) tali operatori senza minimamente impensierirli.

Nella giornata di ieri, però, è stato finalmente approvato un emendamento da parte del Fisco che costringe entro 60 giorni a tornare alla “vecchia” fatturazione mensile mettendo così la parola fine a questo ennesimo caso di “furbetti” all’italiana.

Inoltre, l’emendamento dice anche che gli operatori dovranno essere più chiari sulle loro offerte specificando anche se la fibra arrivi fino a casa oppure solamente alla centrale, in quanto cambia la velocità di connessione e la risoluzione di problemi in caso ce ne fossero; infatti, se la fibra o ADSL arrivano fino alla centralina, oltre ad avere una velocità inferiore, in caso di problemi gli operatori tipo Fastweb, Vodafone, Infostrada avranno poche possibilità di metterci mano in quanto moltissime centraline sono di poroprietà di TIM.

Ora non resta che aspettarci un’aumento delle tariffe mensili, dunque l’ennesima furbata degli operatori per recuperare il mancato incasso futuro; personalmente verificherò che il mio operatore, TIM, si metta in regola entro le tempistiche dettate dalla legge approvata ieri, pena un ricorso, magari, se saremo in molti, anche una bella “Class Action” che male non fa di questi tempi.

Via

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.