I pagamenti da dispositivi mobile prendono slancio in Europa

Grazie alla collaborazione con i suoi partner, Visa nell’ultimo anno ha raddoppiato la disponibilità di servizi di pagamenti mobile in tutta Europa. Infatti grazie a Visa ora è possibile pagare tramite il proprio smartphone su tutto il territorio nazionale Italiano e in molti paesi Europei.

Grazie agli accordi stretti  con i player del mobile e dei sistemi di pagamento, Visa può offrire ai consumatori servizi sicuri e all’avanguardia che permettono di effettuare e ricevere i pagamenti con semplicità e immediatezza dovunque ci si trovi e con qualsiasi dispositivo si preferisca usare.

Mary Carol Harris, Director Mobile di Visa Europe, ha affermato:

“Oggi in tutta Europa i consumatori hanno accesso a un ampio assortimento di servizi mobile. Abbiamo lavorato al fianco di un grande numero di partner per raddoppiare la disponibilità dei servizi di mobile payment in Europa. Stiamo già osservando un incremento nell’utilizzo di servizi di mobile payment in Gran Bretagna – con Visa Personal Payments, ad esempio, abbiamo 2,7 milioni di utenti attivi presso la Royal Bank of Scotland. I pagamenti mobile non posso essere garantiti soltanto da una società: è necessario creare la tecnologia e la scalabilità necessaria per svilupparla. Noi rappresentiamo il cuore di questo ecosistema e aiutiamo i nostri partner a rendere possibili i pagamenti mobile.”

Visa ha inoltre pubblicato i risultati dei pagamenti con contactless Visa, ora disponibili nel doppio degli stati rispetto allo scorso anno, hanno registrato 80 milioni di attivazioni e 1,3 milioni di terminali POS.

Speriamo che i pagamenti mobile possano crescere sempre di più e che in, qualche anno, possano integrarsi totalmente nei nostri smartphone vista la comodità dei pagamenti mobile. E voi cosa ne pensate??

 

 

Alessandro Brunello

Sono un giovane studente appassionatio di tecnologia in particolare del mondo relativo ad Android ed ai PC. Queste due piattaforme mi stupiscono per la loro capacità di evoluzione costante e per la libertà fornita all'utente di modding. Ho iniziato a scrivere per TechDifferent sin dalla sua nascita ormai e ne sono più che orgoglioso. Continua a seguirci per vedere la nostra continua evoluzione con #TDEvolve