Chrome Remote Desktop, l’applicazione per il controllo remoto secondo Google

Applicazioni per poter controllare il nostro PC in remoto, ce ne sono sempre state, ma come spesso accade, le procedure di collegamento fra i due dispositivi sono molto lunghe e macchinose,  portandoci a rinunciare alla causa.

Oggi è Google stessa a venirci in aiuto con Chrome Remote Desktop.

L’applicazione è “composta ” in due parti, la prima è un’estensione da aggiungere a Chrome (download) e la seconda parte, che dipende dal dispositivo che intendete utilizzare per il controllo del PC, può essere l’applicazione disponibile sul Play Store se volete utilizzare un dispositivo Android oppure scaricare la stessa estensione presente sul computer da controllare se volete utilizzare un’altro PC.

All’avvio, l’applicazione vi farà scegliere un PIN di almeno 6 numeri, che poi dovrete utilizzare per accedere al PC interessato.

L’accoppiamento dei dispositivi è rapido e non richiede particolari passaggi, basta infatti scegliere il prorpio PC, inserire il PIN e il gioco è fatto. Una volta connessi, potrete utilizzare il PC come se voi ci foste davanti e la stessa cosa vale per Android.

Google si sta inserendo con forza nel mercato buisness, offrendo alle piccole aziende, ma anche all’utente normale, ampie possibilità di condivisione e una gestione dei dati basata sul cloud in modo da averle sempre a portata di mano.

Questo è ciò che si vede nel dispositivo Android che si utilizza per controllare il PC.Chrome Remote Desktop Android

Ciò che si vede nel PC che viene utilizzato in remoto.

Cattura

Fonte

 

Alessandro Brunello

Sono un giovane studente appassionatio di tecnologia in particolare del mondo relativo ad Android ed ai PC. Queste due piattaforme mi stupiscono per la loro capacità di evoluzione costante e per la libertà fornita all'utente di modding. Ho iniziato a scrivere per TechDifferent sin dalla sua nascita ormai e ne sono più che orgoglioso. Continua a seguirci per vedere la nostra continua evoluzione con #TDEvolve