Il blocco attivazione iPhone ed iPad è stato “bucato” dagli hacker!

Come molti utenti Apple sanno, se non si ha un Apple ID, in fase di attivazione di un dispositivo non lo si può attivare appunto. Ora però degli hacker hanno “bucato” questo sistema che si basa appunto sulla verifica tramite iCloud. L’hack, sarebbe frutto di mesi di studio e lavoro dei dati che passano da iPad ed iPhone ad iCloud; in pratica, viene utilizzato un metodo di camuffamento, facendo credere che la trasmissione dei dati venga intercettata da un server Apple, ricevendo così dal dispositivo le informazioni necessarie per riattivare il terminale.

Gli hacker sfruttano un bug nell’SSL di iTunes di Windows che è stato chiuso in iOS 7.0.6 ed in OS X 10.9.2; ma su Windows non è ancora stato corretto. Il software, quindi, non è in grado di riconoscere l’identità di chi richiede l’autenticazione, con il risultato che la comunicazione non viene certificata e chiunque può infilarsi nel mezzo dello scambio dei dati. Gli hacker hanno subito contattato Apple per avvisare di questo grave bug senza però avere ricevuto risposta; allora sono subito ricorsi alle maniere forti creando un sito con il Cloud alternativo attraverso il quale tutti potranno accedervi, inoltre, all’interno del sito, sarà presente una lista di ben 30 mila devices rubati o smarriti sbloccati sfruttando questa falla.

Screenshot-2014-05-21-20.08.59
Il consiglio degli stessi hacker è quello di aggiornare all’ultimo iOS per gli utenti che utilizzano iTunes su Windows, anche se non saranno ancora al sicuro da eventuali furti di dati personali in quanto deve essere la stessa azienda di Cupertino a dover aggiornare la procedura.

Via

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.