Vodafone afferma che enti governativi hanno accesso alle nostre chiamate

Una famosa serie TV statunitense Person of Interest inizia la trasmissione dicendo che il governo ha una macchina segreta che spia ogni giorno ad ogni ora le conversazioni tra le persone. Gli enti governativi di numerosi Paesi del mondo affermano di proteggere la nostra incolumità avendo accesso ai nostri dati di social network, ricerche per mezzo di motori di ricerca, operatori telefonici.

Edward Snowden
Edward Snowden

Edward Snowden rivela che il governo mette a repentaglio la privacy degli utenti del Web e tutto questo è confermata da Vodafone che confessa al The Guardian di avere nei propri impianti dei cavi che portano dati delle conversazioni, al governo di 6 di 29 Paesi in cui opera questa compagnia.

Le statistiche riportate da Vodafone fanno notare che l’Italia è il Paese più spiato nel 2013 con più di 605 mila di richieste di informazioni da parte delle organizzazioni socio-politiche dello Stato. Seguono poi Spagna con 48 mila, Portogallo con 28 mila. Altri Paesi quali India, Sud Africa, Romania, Turchia, Malta, Albania, Egitto e Ungheria non dispongono di queste tecnologie perché considerato illegale il fatto di intercettare le conversazioni telefoniche.

Gus Hosein
Gus Hosein

A seguito delle dichiarazioni prima di Snowden e molto tempo più tardi Vodafone, Gus Hosein direttore della Privacy International dice che non avrebbe mai pensato che le compagnie telefoniche fossero complici fino a questo punto. La sicurezza in cambio della nostra privacy.

Via