Batterie con autonomia di una settimana: questo l’obiettivo di Microsoft!

Il problema della durata energetica dei nostri dispositivi mobili è nato dall’introduzione di schermi touch ed hardware sempre più prestante. Se ben ricordate, c’è stato un tempo in cui i telefoni cellulari duravano settimane e settimane senza bisogno di ricorrere al caricabatterie. Erano tempi diversi, erano prodotti diversi e, soprattutto, avevamo a disposizione funzioni diverse. Con il passare degli anni siamo arrivati ad un punto in cui la batteria di un telefono viene ritenuta buona se ci permette di arrivare a fine serata, una bella differenza rispetto al passato non trovate?

Gran parte degli utenti si lamenta di questo problema ma i produttori di smartphone sembrano non occuparsene più di tante. L’unica cosa che migliora l’autonomia sembra essere l’aumento delle dimensioni delle batterie. Attualmente anche l’ottimizzazione del software sembra aver raggiunto livelli in cui i benefici apportati da nuovi sviluppi software sono quasi trascurabili.

microsoft-research_batterie-e1402511442976

Microsoft questo lo sa e di recente è uscita la notizia che i laboratori Microsoft Research sono al lavoro su prototipi di nuove batterie per smartphone. La tecnologia adottata dovrebbe essere rivoluzionaria e prevederebbe l’impiego di due differenti batterie in ogni dispositivo mobile. La prima servirebbe a fornire grandi quantità di energia quando richiesto da applicazioni e giochi; la seconda invece garantirebbe autonomia nei momenti di inutilizzo.

Questa nuova strategia permette già ora (che siamo in uno stato prototipale) di ottimizzare i consumi dal 20 al 50% in più. Ovviamente lo sviluppo deve ancora essere completato, servirà anche un’adeguata ottimizzazione software per gestire il tutto ma Microsoft sembra essere sulla buona strada per riportare l’autonomia attorno alla settimana…

Speriamo che i tempi non siano troppo lunghi.

razzox

Ragazzo di 28anni appassionato di tecnologia e di telefonia in particolare. Si è avvicinato al mondo del blogging con un precedente progetto ed ora porta le sue conoscenze e la sua passione a tutti gli utenti. Attualmente è co-fondatore e co-amministratore di TechDifferent.it. Test, prove e guide sono il suo pane quotidiano!