Brasile 2014: alta tecnologia in campo

Vi sarete sicuramente accorti che stavolta i Mondiali 2014 sono iniziati all’insegna della tecnologia. Se non ve ne eravate accorti, dopo aver letto questo articolo capirete meglio di cosa si tratta.

La tecnologia in questione è la cosiddetta Glt, ovvero Goal line technology. Volete sapere con precisione di cosa si tratta? In realtà non è nulla di così complesso: su ogni porta vengono piazzate ben sette telecamere (per un totale quindi di quattordici telecamere sul campo) in grado di immortalare fino a cinquecento (500!!!) fotogrammi al secondo. Il sistema si basa su un software in grado di calcolare con grande precisione il percorso del pallone, il tutto in tempo reale. In questo modo, la tecnologia Glt, non appena il pallone oltrepassa la famosa linea di porta, invia dei segnali vibrazionali a specifici orologi degli arbitri, nonché del quarto uomo.

Proprio grazie alla Goal line technology, nella partita Cile-Australia, è stato possibile individuare l’ormai famoso “goal-fantasma”.

Insomma, ci auguriamo che queste partite, anche grazie alla tecnologia, possano essere all’insegna della trasparenza.

Claudia

Studentessa in Lettere Moderne con la passione per la scrittura.