Samsung Gear VR: il primo dispositivo per la realtà virtuale

La casa Sud-Coreana conferma ufficiosamente i primi occhiali dedicati alla realtà aumentata.

Gear VR sarà il prossimo indossabile di Samsung; ci permetterà di entrare in una nuova dimensione, in una nuova realtà, attraverso l’utilizzo di un dispositivo Galaxy. A darci la notizia è SamMobile, che inoltre ci fornisce le informazioni software e hardware del dispositivo e probabile data di presentazione.
La scelta di Samsung è piuttosto chiara: anziché creare un dispositivo apposito per lo sviluppo di una realtà virtuale, ha deciso di sfruttare le capacità del mondo Galaxy.
In questo modo abbatte i costi di produzione ma in particolare i costi di ricerca e sviluppo necessari per inventare un prodotto dedicato altamente sofisticato.
Il dispositivo infatti si avvarrà perciò delle peculiarità della gamma: Accelerometro, giroscopio e velocità di elaborazione dei dati dello smartphone permetteranno di tracciare con precisione e meticolosità i movimenti della testa dell’indossatore.
La tecnologia ci immergerà in una esperienza virtuale coinvolgente ed emozionante.
Lo strumento sviluppato in collaborazione con Oculus VR sarà compatibile unicamente con dispositivi Galaxy collegabili attraverso cavo USB 3.0. Si teme tuttavia che tale tecnologia sarà realmente applicabile solamente a smartphone della gamma; l’apparecchio difatti è dotato di un vano frontale in cui posizionare il vostro device ma date le dimensioni sembra impossibile inserire un dispositivo di più ampie dimensioni.

GearVR_1

Come si evince dall’immagine precedente Gear VR sarà dotato di una fascia elastica che si adatterà alla testa di ogni dimensione e di cuscinetti posti ai lati che lo renderanno ergonomico e comodo da indossare. Sul lato destro sarà presente un tasto fisico, “See Throgh Button” che attiverà la fotocamera posteriore dello smartphone, in modo da garantire una visione del mondo esterno attraverso un video direttamente proiettato nel dispositivo; scelta più che mai gradita in quanto eviterà all’utente di togliere lo strumento per poter interagire nella vita reale.
Sarà presente inoltre un touch pad che permetterà di navigare liberamente all’interno del proprio smartphone.
Samsung ha altresì comunicato che anche per Gear VR verranno sviluppate applicazioni ad hoc e un’intera sezione dedicata all’interno dello store. Solo dopo il rilascio del dispositivo la casa produttrice metterà a disposizione la SDK, che permetterà a sviluppatori terzi di realizzare e implementare nuove applicazioni e giochi che rendano l’esperienza sempre più avvincente.
Il dispositivo andrà ad arricchire una nuova categoria di indossabili che sta prendendo sempre più piede nel mondo della tecnologia. Fino ad ora i dispositivi proposti risultavano inaccessibili ai molti a causa di prezzi troppo elevati.
Il primo Brand a proporre una soluzione differente, con prezzi decisamente accessibili è Google con Cardboard; ma Cardboard risulta essere uno strumento “fai da te” sin troppo grezzo e ben poco ricercato dato che utilizza lo stesso schermo dello smartphone come display di realtà aumentata. Gear VR rappresenta la risposta di Samsung; secondo queste informazioni sarà dotato di materiali più ricercati e un design più gradevole, caratteristiche che però non andranno ad intaccare pesantemente il prezzo finale.
L’unica incognita sembra essere la batteria: l’indossabile difatti non sarà dotato di una batteria propria ma agirà in simbiosi con lo smartphone.
Il dispositivo, a quanto comunicato da SamMobile, verrà presentato con tutta probabilità durante l’IFA 2014 di Berlino; è tuttavia ancora presto parlare di prezzo, tanto meno di disponibilità sul mercato.
Samsung Gear VR si presenta come primo indossabile sviluppatore di realtà virtuale, un settore ancora acerbo ma decisamente interessante ed emozionante.
Un mondo ancora tutto da esplorare, che rappresenta il futuro dell’Hi-Tech.

Via Fonte

PgSar

Sono un ragazzo attratto da tutto ciò che è tecnologico, dai dispositivi per il fitness, quelli per il business a quelli per l'home-entertainment.