XBox One: Aumento delle vendite dopo l’addio a Kinect

Un paio di giorni fa Microsoft ha reso pubblici i dati di vendita di Xbox One relativi al mese di giugno. Dai numeri presentati si evince una quota di vendita decisamente superiore a quella del mese precedente per ciò che riguarda il mercato a stelle e strisce.
Secondo gli esperti tale risultato può avere un’unica motivazione: Microsoft ha deciso di introdurre sul mercato una nuova versione della console sprovvista del sistema Kinect. Ciò ha comportato un ribasso del prezzo e un conseguente aumento delle vendite.

Xbox_2Kinect dunque diventa un accessorio opzionale, scelta che non tutti hanno apprezzato. Alcuni sviluppatori, in particolare produttori di videogiochi per lo più interattivi, hanno fortemente criticato la mossa; costoro credono che tale scelta limiterà notevolmente la fantasia e l’estro degli sviluppatori nel creare videogame sempre più innovativi. Phil Spencer ha rassicurato tutti gli sviluppatori dichiarando che Microsoft continuerà comunque a sostenere e aggiornare l’accessorio senza limitazioni, pronta a sostenere app e giochi basati sull’utilizzo del sensore di movimento. Non si tratta dunque di un addio bensì di uno sviluppo in parallelo.
La scelta della casa produttrice di Redmond porterà i suoi frutti in termini di vendite, ma a che prezzo?
Xbox One è stata sin dall’inizio surclassata dalla rivale prodotta da Sony, anche in quei mercati in cui la console di Microsoft ha sempre fatto da padrona, come il mercato nord americano. I motivi sono piuttosto chiari: PS4 è un prodotto lievemente più potente, venduto ad un prezzo decisamente più conveniente; la chicca di Xbox One era il Kinect (anche vocale) che, incluso nel pacchetto, giustificava il prezzo di vendita più alto.
Una buona soluzione, se nonché al momento la periferica non è stato per nulla sfruttata; sono pochissimi infatti i giochi e le app che supportano pienamente l’uso del Kinect. Questa malsana decisione di fatto ha portato al declino di One, abbandonata anche da molti temerari della console di Microsoft.

Xbox_3

L’addio a Kinect, indicato come principale causa del deludente risultato ottenuto, può essere un’arma a doppio taglio. Potrebbe portare ad un aumento delle vendite, già in parte riscontrato; ma allo stesso tempo tende ad escludere un intero comparto di videogame in grande espansione, quello del Fitness e della danza, basati interamente sull’utilizzo di sensori di movimento.
Stiamo dunque a vedere quali saranno i risultati, non solo nel breve periodo ma anche a lungo termine, in un mondo virtuale in continuo mutamento.

PgSar

Sono un ragazzo attratto da tutto ciò che è tecnologico, dai dispositivi per il fitness, quelli per il business a quelli per l'home-entertainment.