iOS 8 Focus #5: Condivisione in famiglia

Benvenuti al quinto appuntamento con la rubrica di approfondimento delle novità di iOS 8.

In questo articolo andremo ad analizzare le novità introdotte da Apple per quanto riguarda la Condivisione in famiglia.

Cosi come altre funzioni prese in esame sino a questo momento, Condivisione in Famiglia è una delle più vecchie funzioni di iOS presenti anche su Mac e su Windows con iTunes.

Una delle funzioni principali della Condivisione in Famiglia era ad esempio la condivisione tra tra più dispositivi degli stessi contenuti come app, video, musica ecc. Tuttavia con iOS 8 le funzioni già presenti sono notevolmente migliorate ed inoltre sono state aggiunte tante interessanti novità. Andiamo con ordine ad analizzarle.

Come appena detto potremo innanzitutto, abilitando l’opzione “In famiglia”, condividere e scaricare con un tap contenuti come App, Musica, Libri, Film scaricati dall’iTunes Store ovviamente.

 

5GBZ8c_bZ30ma30w3EoOOSQVFa_hi0r0FDTka-WMTeRBllrZgI0UN7YvxURfhuSxAv0dTQ=w1332-h537

Avremo poi la possibilità di creare automaticamente, sempre tramite l’opzione “In Famiglia”, uno streaming foto dove verranno caricate tutte le foto della nostra famiglia. Queste si aggiorneranno automaticamente ad ogni modifica di qualsiasi elemento e su qualsiasi dispositivo.

qpTxuRLa4uQaafMXWQ8B9woIGPyCIcoMF1FmgZb7TfXGE2qo7zn9qZKX5jjq67Vg3-UOsQ=w1332-h537

 

 

La nuova Condivisione in Famiglia permetterà poi di creare un calendario condiviso con tutta la famiglia in modo tale da tenere sott’occhio qualsiasi tipo di evento o appuntamento di ogni membro della famiglia.

 

 

 

nELoO5F4JD9GTEA7VJxpAGVx8FtVcB2zzw0iQVvycbw5N777BpDfMZs8nUyp4_ZD7w2bxg=w1332-h537

Pensata soprattutto per i bambini più piccoli, tramite l’applicazione già presente da tempo in App Store, Trova i miei amici, sarà possibile localizzare qualsiasi membro della famiglia sulle mappe. Ottimo per ritrovarsi ad un appuntamento o, come già detto, soprattutto per tenere sotto controllo i componenti più piccoli della famiglia.

Lo stesso discorso vale per l’app Trova il mio iPhone che permetterà di trovare facilmente i dispositivi della propria famiglia.

snG3lN14tBoDqEw6esS4sdk66CgZSZOjgWMx4rN7gwhBme5YVP4YSKGcgPC5iAs9Xf-ahg=w635-h514

Infine la novità più interessate di questo aggiornamento è sicuramente il poter monitorare gli acquisti in App Store o iTunes Store dei più piccoli.

Apple permetterà  la creazione di un ID Apple anche a bambini al di sotto dei 13 anni, questi saranno liberi di poter utilizzare, tramite condivisione in famiglia appunto, una sola carta di credito valida per tutta la famiglia ma dovranno chiedere il permesso al capofamiglia. Infatti una volta indicato nelle impostazioni di Condivisione in famiglia il capofamiglia, i più piccoli prima di poter effettuare un acquisto dovranno chiedere, nel vero senso della parola, tramite il proprio iPhone il permesso al capofamiglia. Sull’iPhone di quest’ultimo apparirà un messaggio con la richiesta di acquisto e sarà libero di scegliere se acconsentire o meno.

JIJRZv9NsxBT8Fmu2RvFlHvDsBSm5S_Np_Ojcgx9uQrIEnldBoudMW0aLsR_Px9AgT-gDw=w635-h514

 

Alcune di queste funzioni potrebbero sembrare banali, come ad esempio la localizzazione dei propri familiari o dei dispositivi di questi ultimi, ma non lo sono. Semplicemente perchè la differenza nell’andare ad utilizzare queste funzioni sfruttando la funzione In famiglia e andarle ad utilizzarle senza implica l’inserimento obbligatorio e costante del proprio Apple ID. Con Condivisione in Famiglia invece avremo la possibilità, innanzitutto, di poter condividere contenuti multimediali di qualsiasi genere con i membri della nostra famiglia, utilizzare una carta di credito per tutti i componenti della nostra famiglia e accedere ad opzioni di sicurezza avanzate, il tutto senza mai utilizzare il nostro Apple ID che ci verrà richiesto solo la prima volta per la verifica del nostro dispositivo. I membri per sfruttare questa funzione possono essere al massimo 6.
E voi cosa ne pensate? Trovate o ipoteticamente trovereste utile questa funzione? Fatecelo sapere con un commento qua sotto. Vi diamo appuntamento alla prossima settimana con due nuovi focus, non mancate!