Blood Bowl: la nostra recensione

Ieri è uscito il tanto atteso (dagli appassionati) remake per tablet Android e Apple di Blood Bowl. Dopo aver avuto un discreto successo sulle altre piattaforme, il titolo di Cyranide Studio sarà riuscito a superarsi su mobile?

GRAFICA
Nulla da dire, sembra di giocare alla versione per PC, magari con qualche semplificazione, che però rende comunque assolutamente godibile l’esperienza di gioco. Magari mancano ombre o gli scintillii sulle armature dei giocatori, ma il tutto fila senza intoppi o lag di qualsiasi genere. Anche la cornice dello stadio, composta da pubblico, panchina con le riserve e zona infortunati è stata riprodotta fedelmente, senza evidenziare mancanze di sorta.
Non è comunque una grafica da rifacimento delle pupille, il gioco originale ha già qualche anno sul groppone, ma in un titolo che riproduce uno “sport” così grezzo ha il suo perchè. Le texture dei giocatori, di qualsiasi razza siano, sono riprodotte bene, e a ogni ruolo cambia l’armatura posseduta, con l’effetto grafico assolutamente godibile.
VOTO: 7+

Screenshot_2014-08-02-08-44-20

SONORO
Anche in questo caso le musiche e i suoi riprendono esattamente quelli per PC e delle altre piattaforme senza aggiungere o togliere nulla. Non è stata tolta nemmeno la telecronaca durante la partita: interamente in inglese per ora, ma con poche speranze che verrà tradotta in un futuro. Anche per questa parte siamo nella media, le frasi dopo un po’ di partite sono ripetute sempre uguali ma si adattano bene alle situazioni: d’altronde anche in FIFA le voci dei telecronisti dopo un po’ diventano rindondanti, aspettarsi di più era da illusi.
VOTO: 7

LONGEVITA’
Questo è il vero punto forte del gioco.
In una parola: infinita.
Le modalità che sono state messe a disposizione vanno oltre le più rosee aspettative e si dividono sostanzialmente in giocatore singolo e multigiocatore.
Per quanto riguarda il single player potremo scegliere tra:
Partita veloce: si prendono due squadre, si scelgono i bonus e ci si butta in mezzo al campo a frullare i giocatori avversari.
Campagna: è il fiore all’occhiello. si sceglie una razza, avremo un certo budget per comprare i giocatori e si inizia. Ogni anno è diviso in stagioni e ad ogni stagione cambieranno le competizioni a cui potremo partecipare, dipendentemente anche dalla fama che ha acquisito la squadra vincendo (o perdendo) partite. Potremo migliorare la nostra squadra comprando nuovi giocatori oppure facendo salire di livello quelli che già abbiamo e dando loro la possibilità di apprendere nuove abilità
Torneo: decidiamo quante squadre possono partecipare, ne scegliamo una e il torneo ha il via!

Multiplayer: anche in questo caso le opzioni sono molteplici. Infatti potremo scegliere tra il multiplayer online cross-platform e l’hot-seat. Tramite la prima modalità potremo sfidare gli utenti che giocano a Blood Bowl anche da PC o comunque da qualsiasi terminale (mobile e non), mentre con la seconda ci si può comodamente sedere intorno a un tavolo e passarsi il tab tra gli amici e fare un turno a testa, a noi la scelta.
VOTO: 9

Screenshot_2014-08-02-08-44-03

GIOCABILITA’
Anche in questo frangente BB ci ha stupito in positivo. L’interfaccia è quasi del tutto identica a quella per PC ma con la comodità di poter evitare la freccina del mouse e andare a pigiare con il dito direttamente sul giocatore, cosa che ci permette un’esperienza più immediata. Si potrebbero migliorare le informazioni fornite per un certo giocatore al momento della sua scelta, ma sarebbero cose in più che forse andrebbero ad appesantire un’intefaccia che di per sé non è troppo snella già di base.
Il sistema a turni funziona davvero bene: ogni mezza frazione del match è scandito da 8 turni per squadra, ognuno dei quali deve essere concluso entro un tempo limite, altrimenti i tap passeranno all’avversario.
Le dolenti note arrivano ora: per un neofita è un gioco difficile, senza mezzi termini e la curva di apprendimento è davvero ripida, fatto che potrebbe scoraggiare i nuovi arrivati. Questo fatto è amplificato dall’utilizzo dei dadi per ogni azione (tranne il movimento) che i giocatori dovranno compiere: sembra che in questo gioco la sfiga (per noi) ci veda benissimo, soprattutto nel terzo livello di difficoltà del gioco.
VOTO: 7.5

Screenshot_2014-08-02-08-45-26

PREZZO
No, qui proprio non ci siamo. Se Cyranide voleva allontanare i giocatori da questo titolo lo ha fatto nel peggiore dei modi.
Molti pensavano (anche il sottoscritto) ad un gioco standardizzato free-to-play con acquisti in-app per sbloccare le altre razze di gioco: fastidioso, ma si sarebbe potuta concepire come idea.
E invece no, è stato fatto ben di peggio: il costo iniziale è di ben 4,50€ e se già fosse finita qua non ci sarebbero grossi problemi, anche se il prezzo è più alto di una normale app. Ma sarebbe troppo facile, infatti con gli euro sborsati al momento del download avremo a disposizione solo 2 razze su 6 (orchi e umani), mentre le altre saranno sbloccabili solo tramite gli odiosi acquisti in-app, ad un prezzo decente magari? Ma certo che no! OGNI razza (e sono 4) costa 2,60€! Ma siamo pazzi? Il costo totale per avere il gioco completo sarebbe di circa 15€, centesimo più, centesimo meno: decisamente, ma decisamente troppo per un titolo che risulta essere già di nicchia e che quindi con questo costo allontanerà ancora di più eventuali curiosi.
Unica nota positiva la totale mancanza di pubblicità in-game, E VORREI VEDERE.
VOTO: 3

Screenshot_2014-08-02-08-43-29

Concludendo: il titolo è davvero ottimo, un must per gli amanti del genere, ma anche questi verranno probabilmente allontanati da un prezzo che non fa altro che tagliare le gambe al gioco. Cyranide se ne accorgerà per tempo e correggerà i prezzi oppure lascerà sfiorire un titolo unico e davvero ben fatto per quanto riguarda il comparto tecnico?

VOTO FINALE: 8 (SE non consideriamo il prezzo)

Visto che la saggezza popolare dice che SE mio nonno aveva le ruote era un trattore, il voto finale complessivo anche del prezzo di vendita è:
*Rullo di Tamburi*
6 (anche se dispiace davvero, davvero tanto)

Ecco a voi una galleria di immagini e a seguire i link per il download.

Play Store
App Store

PgSar

Sono un ragazzo attratto da tutto ciò che è tecnologico, dai dispositivi per il fitness, quelli per il business a quelli per l'home-entertainment.