Il fotografo OLIVIERO TOSCANI suggerisce come sfruttare la fotocamera dei Lumia

Spesso per effettuare una buona fotografia è necessario disporre di una buona macchina fotografica ma questo non è certo tutto. La reale differenza la fa il fotografo ed i “trucchi” che riesce a mettere in campo. Oliviero Toscani, noto fotografo di fama internazionale, ci svela alcuni segreti del mestiere. Ovviamente la tecnica fa molto ma non è tutto, a volte basta cambiare prospettiva e lo scatto prende magicamente un’altra piega.

Scopriamo i consiglia pratici di Oliviero per perfette foto di famiglia e non solo:

– “Se vuoi fare delle belle foto dei tuoi figli, è opportuno cominciare dalla scelta della mamma giusta o del papà giusto
– “Fai più di un figlio, perché i gruppi in foto sono molto più belli e potenti del singolo, quindi ben vengano le famiglie allargate
– “Se avete degli animali,  immortalateli con il resto della famiglia, specie i cani che regalano grande energia all’immagine”
– “Siate ‘politicamente scorretti’ e osate! Mettete tutta la famiglia sull’automobile: il cane sul cofano, il bimbo che fa pipì dal finestrino, la mamma al volante mentre mangia pop corn e i nonni sul tetto. Se voi vi divertite, la foto lo dirà a tutti coloro che la vedranno”
– “Coinvolgete i nonni perché anche la vecchiaia può essere molto, ma molto fotogenica”

Adesso, invece, diamo uno sguardo ai consigli un pochino più tecnici:

– “Scegliete un posto pazzesco, pieno di colori. Non serve andare dall’altra parte del mondo, anche la spiaggia piena di ombrelloni può essere bellissima…ma che i colori siano vivi e tanti”.
– “La regola più elementare di sempre: tenere il sole dietro la spalla sinistra per avere l’ombra sulla destra. Così Caravaggio gestiva la luce nei suoi quadri. Se invece amate più Raffaello fate il contrario, e lasciatevi il sole dietro alla spalla destra per avere l’ombra a sinistra”.
– “Non solo al sole, ma fate felici le vostre mogli e fotografatele anche all’ombra. La luce che non arriva in modo diretto aiuta a togliere qualche ruga, anche quelle delle mamme belle…che ne soffrono di più”.
– “Se fotografate all’ombra, ricordate però di porre i soggetti verso una sorgente di luce, come la parete di una casa chiara che la riflette, o verso il cielo se siete sotto una tettoia o un ombrellone”.
– “Attenzione: le foto in controluce possono essere magnifiche, non scartate a priori la possibilità dello scatto. Le camere automatiche degli smartphone tendono ad esporre la luce media, ma se avete in mano un Lumia potete regolare il controluce spostando il cursore che modifica l’esposizione della foto.
– “Sì al movimento. Non abbiate paura!  Rischiate e correte dietro ai bambini che giocano, saltate mentre loro saltano. Queste sono le foto più belle! Se poi avete un Lumia con l’app Nokia Camera potete catturare con la sequenza Smart 10 foto contemporaneamente in alta qualità, selezionando le migliori espressioni del viso e persino immortalando l’intero movimento, con un effetto dinamico davvero divertente”.
– “Siate giganti e nani: le foto ad altezza occhi sono noiose mentre la bellezza dello scatto sta nel punto di vista, e voi non smettete di cambiarlo e cercarne di nuovi. Salite sulle scale, fate una buca nella sabbia o mettetevi dentro ad un tombino. Il risultato non vi deluderà”.

Insomma, abbiamo scoperto che una buona fotografia viene realizzata da una serie di concause che vedono uniti il soggetto, il fotografo e la macchina fotografica. La cosa più importante però è il sentimento, è l’emozione che ci suscita il soggetto, a questo proposito Oliviero afferma:

“La foto è molto più della cattura di un istante, è la memoria storica della famiglia”.

razzox

Ragazzo di 28anni appassionato di tecnologia e di telefonia in particolare. Si è avvicinato al mondo del blogging con un precedente progetto ed ora porta le sue conoscenze e la sua passione a tutti gli utenti. Attualmente è co-fondatore e co-amministratore di TechDifferent.it. Test, prove e guide sono il suo pane quotidiano!