Galaxy Note 4: un lettore di impronte digitali rinnovato e funzioni uniche

Rivelazioni esclusive quelle che ci porta stasera SamMobile. Stando a quanto riferisce la loro affidabile fonte, il nuovo phablet di casa Samsung verrà dotato di lettore di impronte digitali. Ma se questa non è certo una novità in senso assoluto, sicuramente nuovo è l’hardware utilizzato. Per il proprio sensore di impronte digitali, Samsung, si è rivolta a Synaptics che le fornirà la propria tecnologia Natural ID Fingerprint.

Tale tecnologia risulta essere molto sicura ma, al contempo, versatile. Grazie alla LiveFlex Technology, Samsung sarà in grado di dividere in due lo scanner per posizionarne una parte nel tasto home mentre la seconda parte sarà celata dal touch screen. Tale scelta si rivelerebbe essere assai più raffinata di quanto già visto su Galaxy S5 e su Galaxy Alpha.

L’adozione della tecnologia Synaptics permette di stare sicuri anche dal lato delle transazioni finanziarie, questo tipo di scanner supporta infatti lo standard FIDO.

Tralasciando l’hardware e passando invece al lato software, l’azienda Coreana ci ha sempre abituati ad introdurre delle migliorie e delle particolarità nei suoi prodotti dell gamma Note, quest’anno la storia si ripeterà.

Uno dei punti su cui punterà maggiormente l’azienda sarà ovviamente l’utilizzo delle impronte digitali, ecco perchè oltre agli utilizzi già visti su Galaxy S5 verranno aggiunte delle funzioni speciali.

Le funzioni che sfrutteranno le impronte digitali su Galaxy Note 4 saranno:

– Sblocco del device

– Attivazione della modalità privata

– Verifica del Samsung Account

– Pagamenti via PayPal

Scorciatoie per mezzo delle impronte digitali

Web sign-in

Mentre i primi 4 utilizzi li abbiamo già imparati a conoscere, per gli ultimi due ci troviamo di fronte a delle vere novità.

L’utilizzo delle dita come scorciatoie permetterà all’utente di assegnare una particolare applicazione o funzione ad ogni impronta digitale registrata, sarà quindi possibile lanciare applicazioni effettuando un semplice swipe sul sensore.

Web sign-in è forse la novità software più interessante, grazie a questa funzione l’utente potrà autentificarsi sui siti web semplicemente utilizzando le proprie dita. All’utente verrà richiesto di effettuare un primo accesso in “modo standard”, dopo di che potrà salvare i propri dati ed associarli ad un determinato dito, infine al prossimo accesso sarà possibile loggarsi con il semplice utilizzo dell’impronta digitale.

Sicuramente novità interessanti per l’aspetto sicurezza ed impronte digitali ma, siamo certi, Samsung ha in serbo ben altro per noi. Il 3 Settembre lo scopriremo!

Via.

razzox

Ragazzo di 28anni appassionato di tecnologia e di telefonia in particolare. Si è avvicinato al mondo del blogging con un precedente progetto ed ora porta le sue conoscenze e la sua passione a tutti gli utenti. Attualmente è co-fondatore e co-amministratore di TechDifferent.it. Test, prove e guide sono il suo pane quotidiano!