Diablo III Reaper of Souls: Ultimate Evil Edition, pronto per affrontare il male definitivo?!

Anche Diablo III si rifà il trucco per presentarsi in forma anche sulle console next gen, come ormai sembra essere di moda nell’ultimo periodo.

A differenza di quello che potresti pensare però, questa volta l’edizione rimasterizzata ha senso di esistere e, anzi, sarebbe un peccato non averla fatta!

Su console infatti il gioco di Blizzard si era presentato solo con la versione standard su Ps3 e XBox 360, qui possiamo contare su tutta una serie di migliorie, e non solo.

Foto1

Innanzitutto l’impatto estetico è notevole, con una risoluzione di 1080p e 60 fps che rendono l’esperienza sempre fluida e godibile, ed in un hack and slash in cui si può giocare fino a quattro contemporaneamente, è una cosa importantissima.

Ma la Ultimate Evil Edition ha soprattutto il vantaggio di includere l’espansione Reaper of Souls, che finora è stata esclusiva PC: la prima cosa che si nota è il fatto che non occorre più essere connessi online mentre si gioca in LAN, rendendo il tutto molto più fluido (La prima edizione del gioco, uscita proprio su PC, era ai limiti della giocabilità per questo).

Abbiamo poi l’introduzione di un nuovo atto ed un personaggio, il Crociato.

Foto2

Interessante aggiunta è la modalità Apprendista: potremo aumentare il livello dei nostri amici temporaneamente, così da poterli aiutare ad affrontare meglio i nemici in una partita in cui la difficoltà è settata più alta rispetto alle loro capacità ed i nemici così troppo ostici. Infine il gioco prevede l’arrivo, in alcuni momenti, delle Nemesi: particolari, e difficilissimi, boss di fronte ai quali le nostre probabilità di vittoria saranno molto limitate… e nel caso venissimo sconfitti, essi infesterebbero la partita di uno dei nostri Amici, che se dovesse abbatterli renderebbe a noi armi leggendarie! Un equo scambio insomma, esperienza per il vincitore, ed armi per colui che gli ha dato la possibilità di accumularne, mandandogli il nemico!

Foto3

Un ultimo appunto, sul prezzo. Per next gen la scelta è obbligata, essendo questa Ultimate Evil Edition l’unica esistente su Ps4 e One, mentre su Ps3 e 360 la scelta deve essere ragionata: infatti anche se l’edizione costa meno, circa 40 euro, è anche vero che esiste già la versione standard del gioco venduta separatamente. Questo fa sì che chi l’abbia giocato in precedenza vada di fatto ad acquistare un qualcosa che in gran parte possiede già, ma se non hai ancora affrontato questa avventura, capace di offrire anche 100 ore di gioco per esaurirsi completamente, non pensarci due volte, Diablo ti aspetta!

Riccardo

Da sempre amante della tecnologia in tutte le sue espressioni, ho in particolare la passione per il gaming, che non considero affatto una cosa per soli ragazzi ma che, a mio parere, nelle sue forme più alte è ormai un mezzo d'espressione al pari del cinema. Amo anche i fumetti e la lettura, ho interesse anche per le arti grafiche, come il disegno, e studio Architettura, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e spunti di riflessione.