Apple e Spotify, guerra aperta!!!

Come tutti ormai sappiamo, Apple è in procinto di presentare, al WWDC di giugno, il suo nuovo servizio di musica streaming a pagamento(7,99$ circa); fin qui nulla di male, ma Spotify parte subito all’attacco affermando che l’azienda sta agendo in maniera scorretta in quanto il colosso dello streaming musicale che molti apprezzano, è obbligato a versare ad Apple il 30% in più in tasse per la sua applicazione in App Store. Quindi, Spotify ha ritoccato all’insù i prezzi degli abbonamenti premium se effettuati tramite l’applicazione iOS, infatti si raggiunge addirittura un prezzo di 16,99€!!!

IMG_0717
Questo, spiega l’azienda, è dovuto al fatto che l’azienda di Cupertino per ogni abbonamento premium effettuato tramite account Apple, trattiene il 30% e dice che proponendo un prezzo inferiore(si mormora 7,99$/mese) perderà clienti a vantaggio degli utenti della mela morsicata e questa, secondo Spotify, è un’azione scorretta in quanto Apple potrebbe anche far pagare lo stesso prezzo di 9,99$/mese ma senza dover poi versare il 30% in più per ogni singolo abbonamento sottoscritto in quanto l’importo resta, ovviamente, nelle proprie casse.

Apple stessa, non permette nemmeno di reindirizzare ad una pagina web per il pagamento, quindi non ci sarà nulla da fare per Spotify se non spingere, i potenziali nuovi utenti, ad effettuare l’abbonamento utilizzando il browser senza passare dall’applicazione iOS. C’è anche da dire, e qui dico la mia, che Spotify non dovrebbe meravigliarsi di tale comportamento e lo sapeva fin da prima del 30% in più su ogni acquisto in-app e, volendo, potrebbe tranquillamente mantenere il prezzo a 9,99€ e non chiedere una parità di prezzo in quanto l’azienda di Cupertino, nel suo store, può praticare il prezzo che vuole.

Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con le critiche mosse da Spotify o no?

Davide

Ho 37 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.