Altra multa a Tre Italia da AGCOM

[vc_row margin_top=”0″ margin_bottom=”0″ full_width=”” padding_left=”0″ padding_right=”0″ animation=”” type=”” bg_color=”” bg_position=”top” bg_repeat=”no-repeat” bg_cover=”false” bg_attachment=”false” padding_top=”0″ padding_bottom=”0″ enable_parallax=”” parallax_speed=”0.1″ bg_video_src_mp4=”” bg_video_src_ogv=”” bg_video_src_webm=””][vc_column width=”1/1″ animation=””][vc_column_text]

Altra multa a Tre Italia da AGCOM

[/vc_column_text][vc_empty_space height=”32px”][vc_column_text]Continuano le sanzioni da parte di AGCOM alle compagnie telefoniche, questa volta è il turno di Tre Italia che viene multata di soli 348 mila Euro; dico solo perché sono sanzioni che le compagnie pagano tranquillamente e senza nessuna difficoltà in quanto fatturano miliardi di Euro…

Ma veniamo alla motivazione a cui si è arrivati a questa multa: la compagnia Tre Italia è colpevole di aver imposto il cambio di piano tariffario a pagamento nel passaggio dai piani tariffari non più sottoscrivibili a quelli attuali.

Vediamo la delibera:

È evidente, pertanto, che non solo sussista una generale condotta posta in essere dalla Società in violazione delle norme adottate dall’Autorità con la citata delibera, ma anche che le successive precisazioni rappresentate dalla Società nella memoria difensiva prodotta si palesano come contraddittorie e rivelatrici di una strategia aziendale che comporta l’automatico prelievo della predetta somma e l’eventuale, successiva verifica dell’effettivo rimborso di quanto già prelevato solo a seguito della ricezione di uno specifico reclamo.Dalla documentazione in atti, inoltre, risulta che tale condotta ha coinvolto un numero rilevante di utenti e ha determinato un vantaggio economico per la Società particolarmente consistente, a fronte del trascurabile importo complessivo delle somme corrisposte ai clienti a titolo di rimborso. Occorre tener conto, altresì, della intenzionalità di tale condotta in considerazione del fatto che la Società ha consapevolmente adottato procedure difformi già a partire dal 2010 e proseguito nel comportamento illegittimo negli anni successivi.

Tre Italia non ha ancora fornito dichiarazioni in merito, certo è che le compagnie continuano a fare il bello ed il cattivo tempo a discapito dei clienti che spesso devono ricorrere alle associazioni come AGCOM o Adiconsum per far rispettare le leggi in merito; una cosa triste insomma…

Chi volesse leggere tutta la documentazione a riguardo, clicchi sul pulsante sottostante per essere rimandati alla pagina ufficiale di AGCOM dove troverà il PDF scaricabile.[/vc_column_text][vc_empty_space height=”15px”][/vc_column][/vc_row][vc_row margin_top=”0″ margin_bottom=”0″ full_width=”” padding_left=”0″ padding_right=”0″ animation=”” type=”” bg_color=”” bg_position=”top” bg_repeat=”no-repeat” bg_cover=”false” bg_attachment=”false” padding_top=”0″ padding_bottom=”0″ enable_parallax=”” parallax_speed=”0.1″ bg_video_src_mp4=”” bg_video_src_ogv=”” bg_video_src_webm=””][vc_column width=”1/1″ animation=””][vc_btn title=”Delibera AGCOM” style=”3d” shape=”rounded” color=”danger” size=”md” align=”inline” i_align=”left” i_type=”fontawesome” i_icon_fontawesome=”fa fa-adjust” i_icon_openiconic=”vc-oi vc-oi-dial” i_icon_typicons=”typcn typcn-adjust-brightness” i_icon_entypo=”entypo-icon entypo-icon-note” i_icon_linecons=”vc_li vc_li-heart” link=”url:http%3A%2F%2Fwww.agcom.it%2Fdocumentazione%2Fdocumento%3Fp_p_auth%3DfLw7zRht%26p_p_id%3D101_INSTANCE_kidx9GUnIodu%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_col_id%3Dcolumn-1%26p_p_col_count%3D1%26_101_INSTANCE_kidx9GUnIodu_struts_action%3D%252Fasset_publisher%252Fview_content%26_101_INSTANCE_kidx9GUnIodu_assetEntryId%3D2082803%26_101_INSTANCE_kidx9GUnIodu_type%3Ddocument||target:%20_blank” button_block=”” add_icon=”” i_icon_pixelicons=”vc_pixel_icon vc_pixel_icon-alert”][vc_empty_space height=”32px”][/vc_column][/vc_row]

Davide

Ho 39 anni, sono appassionato di tecnologia ed in particolar modo di Apple; ma non mi limito a quello, infatti vedrete tante mie recensioni di altri dispositivi e marche.