Installare le Gapps su device Xiaomi [GUIDA]

Di solito chi acquista uno smartphone Xiaomi è ben consapevole dei rischi e delle problematiche in cui incorre. Il problema maggiore è quello della mancanza di tutti i servizi Google preinstallati. Pur trattandosi di un sistema Android a tutti gli effetti, la versione personalizzata da Xiaomi è completamente priva di Play Store, Gmail, YouTube e quant’altro. Il motivo di questa mancanza è presto detto: Google ed i suoi servizi sono bloccati dal regime Cinese che quindi basa i prodotti delle sue aziende su ecosistemi proprietari.
Per vie traverse è tuttavia possibile ottenere pieno accesso a tutti i servizi Google semplicemente andando ad installare alcuni file APK che vanno ad abilitare Play Store e Google Service Framework.

I passi da compiere sono davvero pochi e semplici:

  1. Scaricare con lo smartphone il pacchetto di APK da QUESTO LINK (Grazie MIUI Italia Forum)
  2. Utilizzare il file manager dello smartphone per estrarre il contenuto del file .rar appena scaricato
  3. Entrare nella cartella scompattata ed installate i file esattamente nell’ordine seguente (concedere allo smartphone il permesso di installare file da sorgenti sconosciute):
    • Google Account Manager.apk
    • Google Service Framework.apk
    • Google Play Services.apk
    • Google Play Install.apk
  4. Riavviare lo smartphone e verificare che non si presentino errori o processi arrestati, se si verificano errori allora disinstallare tutti i file APK, riavviare lo smartphone e ripetere la procedura
  5. Le altre applicazioni presenti nel file scaricato possono essere installate (o anche non installate) senza un ordine preciso

Alcuni smartphone Xiaomi venduti in Italia ed in Europa da importatori vengono consegnati al cliente finale con i servizi Google preinstallati, questo dimostra che l’importatore ha caricato sul device una ROM personalizzata del sistema operativo e non il reale softare Xiaomi. La presenza di ROM personalizzate dagli importatori può comportare l’introduzione di app malevole e di SPAM è quindi consigliabile fare attenzione.

La guida qui riportata è stata da me personalmente testata su di uo Xiaomi MI5 64GB.

 

Fonte.

razzox

Ragazzo di 28anni appassionato di tecnologia e di telefonia in particolare. Si è avvicinato al mondo del blogging con un precedente progetto ed ora porta le sue conoscenze e la sua passione a tutti gli utenti. Attualmente è co-fondatore e co-amministratore di TechDifferent.it. Test, prove e guide sono il suo pane quotidiano!