La sicurezza dei dati secondo Kingston [Intervista]

Kingston Technology Company, produttore di importanza globale di memorie e dispositivi di archiviazione, ci ha concesso l’opportunità di scambiare quattro chiacchiere con Valentina Vitolo, Flash Business Manager EMEA. Questa è stata l’occasione per conoscere qualche dettaglio in più sulle strategie aziendali (in particolare relativamente al settore Flash) e per parlare anche di alcuni nuovi prodotti recentemente introdotti sul mercato.

Kingston
Valentina Vitolo, Flash Business Manager EMEA di Kingston

TD: Da un punto di vista globale, come si colloca Kingston in termini di fatturato? Come si pone il comparto Flash?

VV: Lo scorso anno abbiamo generato un fatturato di oltre 7 miliardi di Dollari in 150 Paesi. Attualmente siamo il principale produttore di memorie del mondo e uno dei principali fornitori di memorie Flash.

TD: Rilevate qualche qualche nuova tendenza di mercato evidente?

VV: C’è una domanda sempre più crescente per le schede microSD (mentre le schede SD tradizionali stanno subendo un po’ un arresto). Grazie ai feedback dei nostri utenti e tenendo d’occhio il mercato, ci siamo impegnati a migliorare ed arricchire il nostro portfolio. Abbiamo appena lanciato una microSD per action cam e droni, resistente anche agli ambienti più ostili!

TD: Come avete affrontato la recente crisi economica?

VV: Lo scenario causato dalla crisi non è certamente semplice, bisogna saper fornire soluzioni creative e individuare nuove opportunità di mercato, ma per far ciò è essenziale avere una profonda conoscenza del panorama in cui si opera. È proprio per questo motivo che investiamo tanto anche nella formazione dei nostri partner.

TD: Quali sono, secondo la vostra esperienza, i pericoli maggiori che possono riscontrare le aziende in termini di sicurezza dei dati? Per non parlare poi di tutte le informazioni contenute nei nostri devices di uso quotidiano. Quanto incidono i comportamenti degli utenti sulla sicurezza dei dati?

VV: Uno scenario comune è quello dei dipendenti che hanno accesso a dati aziendali sensibili. Se le persone possono portare queste informazioni all’esterno dell’azienda, il rischio che i dati vengano compromessi aumenta notevolmente. Per evitare la perdita di una grande mole di informazioni, le aziende stanno cambiando la loro politica sulla gestione dei dati, implementando i livelli di sicurezza. La violazione dei dati – un tema molto attuale – può portare una società a pagare multe piuttosto pesanti, per non parlare della cattiva reputazione che segue questi spiacevoli episodi. La sicurezza dei dati è una priorità per tutti, e proprio per questo abbiamo bisogno di imparare a proteggerli.

TD: All’inizio del 2016 Kingston Digital Inc. ha annunciato una importante operazione di acquisizione: quella di IronKey, un marchio rinomato di soluzioni flash criptate (dal 2011 IronKey era parte di Imation Corp). Cosa vi ha fatto decidere di rivolgere la vostra attenzione proprio verso questo brand?

VV: Con Ironkey, Kingston ha acquisito anche la tecnologia USB di Imation con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la nostra attenzione sulla sicurezza e la protezione dei dati. Kingston si impegna a fornire eccellenti soluzioni USB criptate, e da ora in poi potremo fornire ai nostri clienti una gamma più ampia di prodotti.

Utilizziamo anche la linea di prodotti IronKey per fornire soluzioni certificate FIPS 140-2 di terzo livello per gli utenti che necessitano il più alto livello di crittografia e sicurezza, in modo che possiamo soddisfare ogni esigenza nel mercato dei prodotti USB crittografati.

“Kingston IronKey” sarà quindi la linea di alta gamma di unità flash USB più sicure del settore con certificazione FIPS 140-2 di livello 3.

TD: DataLocker, azienda specializzata nella sicurezza IT, anche se non ancora molto conosciuta al grande pubblico, è vostro partner. Come si integrano i servizi di DataLocker con quelli di Kingston?

VV: DataLocker® Inc. è il nostro partner in termini di software, gestisce le piattaforme SafeConsole® ed Entreprise Management Service (EMS), entrambe già utilizzate dai drive crittografati Kingston e IronKey.

Kingston è specializzata su componenti hardware, mentre DataLocker è più focalizzata sulla parte software. Combinando insieme la nostra expertise offriamo un servizio davvero completo ai nostri clienti.

Seguendo questa linea, stiamo per lanciare due nuovi drive Flash USB crittografati che possono essere gestiti tramite il sistema SafeConsole® di DataLocker®, la DataTraveler® 4000G2 e la DataTraveler Vault Privacy 3.0, entrambe con Management. Tra le altre funzioni, la suite di gestione SafeConsole consente il ripristino sicuro di passwords dimenticate, l’attivazione di audit trail, geolocalizzazione e geofencing (ndr: una sorta di recinto virtuale) per assicurare il rispetto delle conformità transfrontaliere, automatic inventory ed una funzione di blocco da remoto nel caso di perdita del device.

TD: Recentemente avete lanciato un prodotto molto interessante da un punto di vista della sicurezza “mobile”: la DataTraveler 2000, un drive crittografato caratterizzato, tra le altre cose, dalla presenza di un tastierino alfanumerico. Quali sono le caratteristiche principali di questo prodotto?

VV: Come già menzionato, la DataTraveler 2000 ha una crittografia dati basata su hardware con protocollo AES a 256 bit in modalità XTS ed è conforme allo standard FIPS197 che garantisce il corretto storage dei dati.

La DT2000 è dotata di un tastierino alfanumerico e non necessita di software di installazione per essere funzionante: è davvero semplice da utilizzare! L’unità non necessita di un determinato sistema operativo: è compatibile con Windows, Mac OS X, Linux, Android, Chrome OS, proiettori, stampanti e thin client, quindi può essere usata con qualsiasi dispositivo dotato di una porta USB.

TD: Un altro prodotto recentemente lanciato, forse meno focalizzato sulla sicurezza quanto sulla versatilità, è il MobileLite Wireless G3/G3 Pro. Quali sono le sue caratteristiche?

VV: Il MobileLite Wireless G3 è un prodotto davvero versatile! Permette di caricare velocemente e con facilità il tuo smartphone (è in grado di ricaricare un Iphone 2,5 volte) – ti può salvare la giornata quando si ha una chiamata importante in arrivo! È possibile inoltre fare il backup di foto, video e contatti senza connettersi al PC, cosa molto utile se si ha l’esigenza di liberare spazio dal proprio device. Il MobileLite può anche essere utilizzato come media streamer: è infatti possibile guardare film, ascoltare musica e visualizzare fotografie su più dispositivi mobili allo stesso tempo.

Le possibilità di utilizzo sono davvero infinite!

TD: Quali sono le sfide da affrontare per il futuro della sicurezza dei dati?

VV: La nostra sfida più grande è quella di sensibilizzare l’opinione pubblica in materia di sicurezza e far capire quanto questa sia importante. Tutti abbiamo dati personali da proteggere. I telefoni cellulari sono un buon esempio: i nostri dati privati sono tutti lì dentro, quindi li proteggiamo con una password. Ci dovremmo comportare allo stesso modo con i drive USB. Kingston offre soluzioni criptate sia per gli utenti aziendali che per utenti privati, e ora la nostra linea di prodotti è ancora più completa grazie alla DataTraveler Locker G3+ IronKey.

Ringraziamo Valentina Vitolo e l’agenzia Lewis Communications per la cortesia e la collaborazione offerta e vi rimandiamo al sito web di Kingston, per qualsiasi ulteriore informazione sulla gamma di prodotti disponibili, sia in ambito consumer che professional.

 

Fabrizio Paoletti

44enne affetto dalla....sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web