Il grafene per i pannelli fotovoltaici di domani

Da alcuni anni sentiamo spesso parlare di Grafene come il materiale in grado di risolvere molteplici problemi attualmente presenti nel mondo della tecnologia. Le sue proprietà sembrerebbero essere idonee per il mondo della tecnologia, per realizzare nuove batterie ed ora scopriamo che gli permetteranno di diventare l’elemento principe dell’era fotovoltaica. Se infatti i pannelli solari fino ad oggi prodotti vedono il platino come elemento imprescindibile della costituzione delle celle fotovoltaiche, la recente scoperta dei ricercatori dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” punta tutto sul grafene. Il nuovo materiale, oltre ad abbattere in modo incredibile i costi, permette l’applicazione su molteplici superficie e soprattutto è impiegabile anche sulle finestre grazie alla sua semitrasparenza. Le nuove celle infatti sono in grado di catturare radiazioni luminose e trasformarle in energia elettrica pur senza bloccare il passaggio della luce.

Il prototipo di modulo solare realizzato dai ricercatori Italiani ha una dimensione di 50 centimetri quadrati e diventa quindi il più grande mai realizzato con questo materiale. Il prototipo sembra promettere molto bene e soprattutto sembra avere immensi margini di miglioramento sulla capacità di conversione energetica. Il nuovo materiale infatti va a sostituire interamente il platino utilizzato nei vecchi dispositivi, tuttavia l’elettrolita utilizzato non è pienamente ottimizzato per lavorare con il grafene e questo comporta una bassa resa della cella fotovoltaica, resa che è comunque già similare a quella dei pannelli realizzati con la vecchia tecnologia.

È facile prevedere quello che sarà il prossimo futuro del progetto: si parte da un’ottimizzazione dei materiali e da una massiccio investimento per sviluppare la resa delle componenti. I ricercatori puntano poi ad un consistente abbattimento dei costi di realizzazione ed alla facilità di conversione delle attuali linee di produzione.

Insomma il grafene sembra davvero essere il futuro di ogni settore tecnologico…

razzox

Ragazzo di 28anni appassionato di tecnologia e di telefonia in particolare. Si è avvicinato al mondo del blogging con un precedente progetto ed ora porta le sue conoscenze e la sua passione a tutti gli utenti. Attualmente è co-fondatore e co-amministratore di TechDifferent.it. Test, prove e guide sono il suo pane quotidiano!