Meizu lancia su Indiegogo lo speaker Gravity

Meizu una delle aziende cinesi maggiormente conosciute, in particolare negli ultimi tempi, grazie ai suoi prodotti tecnologici, ha lanciato su Indiegogo una raccolta fondi ad obiettivo “flessibile” (il progetto sarà finanziato quindi a prescindere dal raggiungimento dell’obiettivo monetario prefissato, pari a 100.000$) che dovrebbe portare alla realizzazione dello speaker Gravity.

Dotato di connettività WiFi, Bluetooth ed Aux In, questo prodotto ha nella sua estetica ricercata ed elegante, il punto di forza. Come richiama la pagina del progetto con il termine “Floating”, questo  sembra quasi galleggiare sospeso, anche se in realtà è sostenuto da una struttura semi-trasparente, una sorta di stand integrato, in polimetilmetacrilato (o Plexiglas).

Meizu Gravity

Superiormente è possibile osservare un display prismatico anch’esso dello stesso materiale, dove leggere le informazioni legate alla musica in riproduzione. Gli altoparlanti sono 2 X 10W e la qualità del suono dovrebbe essere assicurata dalle componenti hardware provenienti dalla Texas Instruments, dalla svizzera Dirac e dagli stessi fornitori di componentistica di Bose e JBL. Gravity è mosso da una CPU Allwinner R16 quad-Core Cortex-A7 è dotato di 512 MB di RAM e di una porta USB 2.0. E’ compatibile con dispositivi Android ed iOS e permette lo streaming diretto via WiFi da Spotify, Soundcloud ecc…

Con questo progetto, Meizu sbarca, tra le altre cose, ufficialmente negli USA ed è curioso che lo abbia fatto con qualcosa differente dagli smartphone, utilizzando per di più la piattaforma del crowdfunding, strumento solitamente più sfruttato, per ovvi motivi, da aziende meno conosciute.

Gli “Early Birds” che decideranno di investire (o meglio scommettere) su questa proposta, dovranno sborsare 169$ + spese di spedizione, con consegna Worldwide stimata a partire da Dicembre 2016 (80$ di sconto rispetto al prezzo di vendita previsto, attraverso i canali commerciali usuali).

Tutte le informazioni, compresa la timeline che mostra lo stato di avanzamento dei lavori, sono disponibili al seguente link: GRAVITY.

 

Fabrizio Paoletti

44enne affetto dalla....sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web