iOS 10 disponibile agli sviluppatori


È da poco terminata la consueta conferenza del WWDC di Apple e gli sviluppatori hanno ora la possibilità di scaricare la prima beta di iOS 10 direttamente dal sezione del sito Apple dedicata oppure tramite aggiornamento OTA; ricordo che per scaricare la primissima beta rilasciata questa sera dall’azienda di Cupertino, occorre essere iscritti pagando una cifra annuale di 99€. I dispositivi supportati saranno gli iPhone dal 5 in poi, iPad dal 3 in poi (compresi gli iPad Mini).

Novità iOS 10

Oltre ad alcune rivisitazioni grafiche, iOS 10 porta con se 10 importanti novità:

  1. Raise to wake: a detta di Craig Federighi dato che il touch ID di iPhone 6s è troppo rapido per poter leggere una notifica ricevuta adesso basterà sollevare l’iPhone e puntare lo schermo verso di noi per far si che si illumini il display e leggere le notifiche. Notifiche che adesso, a livello di estetica, riprendono il design delle “bubble” di Apple Watch. Con il 3D touch e alcune gestures, inoltre, si potrà interagire direttamente dalla lcokscreen con le app mantenendole aperte senza necessariamente sbloccare l’iPhone. Uno swipe verso destra ci permetterà di accedere ad una schermata ricca di widget mentre uno swipe verso sinistra permetterà di accedere alla fotocamera.wwdclockscreen
  2. Siri: adesso è letteralmente più intelligente. Questo è stato reso possibile grazie all’apertura delle API per app terze. Ora Siri potrà liberamente interagire con le app. Per fare alcuni esempi banali, potrà inviare messaggi su Whatsapp, WeChat ecc.siri-api
  3. QuickType e Intelligent suggestions: Siri e la tastiera QuickType forniranno risultati più accurati e intelligenti. Ad esempio, se ci viene inviato un messaggio dove ci viene chiesto dove siamo, i suggerimenti della tastiera ci suggeriranno di inviare la nostra posizione, non solo con le app Apple ma con tutte le app che sfrutteranno le nuove API.
  4. Foto: ora l’app foto integra un potente algoritmo di Deep Learning e Facial Recognition che permette di identificare anche il più piccolo elemento della foto (persone, animali e cose) categorizzarle in base a questi elementi incluse posizione, ora e data di scatto e creare automaticamente video per commemorare i nostri eventi più importanti.photos
  5. Apple Maps: completamente ridisegnata, Apple Maps migliora le funzioni già esistenti e rende disponibili le proprie API a sviluppatori terzi: Cosa comporta tutto ciò? Immaginate di essere in viaggio di lavoro. Senza lasciare l’app mappe potete trovare un posto dove mangiare prenotando direttamente dalle mappe e chiamare un auto Uber che venga a prendervi e pagare quest’ultima tramite Apple Pay senza passare per tre app differenti.mappewwdc
  6. Apple Music: nessuna novità rilevante per quest’app tranne il completo redisign che ora permette di mostrare anche i lyrics delle canzoni che stiamo ascoltando.applemusic
  7. Apple News: continua a migliorare il servizio lanciato lo scorso anno. Ora è meglio integrata con le funzioni 3D Touch, è in grado di di integrarsi con app terze e infine introdurrà un nuovo sistema di sottoscrizione con relativa notifica per l’utente. Per il momento l’app non è ancora disponibile in Italia.newsnotify
  8. Apple Home: un’app completamente dedicata permetterà di gestire al meglio tutti i dispositivi compatibili con HomeKit integrandosi anche con Siri e con un pannello dedicato in corrispondenza del Control Center accessibile con uno swype.home
  9. Telefono: l’app telefono ora è in grado di riconoscere una possibile chiamata di spam quando la riceviamo e migliora la segreteria che trasforma in automatico i messaggi vocali in messaggi di testo. Inoltre le nuove API accessibili ad app terze permetteranno ai servizi di chiamate VoIP di integrarsi perfettamente con il sistema: cosi riceveremo una chiamata Skype o Whatsapp come se fosse visivamente una normale chiamata o, ancora, visualizzeremo nella scheda contatto le scorciatoie per avviare chiamate con app terze o messaggi con servizi come Telegram, Whatsapp, WeChat ecc.voipapi
  10. Messaggi: si aggiungono più funzioni. Viene visualizzata l’anteprima dei link che inviamo, i video cosi come la musica vengono riprodotti in app. Inoltre si aggiungono alcune chicche estetiche come le bubble animate in base al nostro stato d’animo o a ciò che vogliamo comunicare oppure effetti full screen. Inoltre se abilitiamo la tastiera emoji, alcune parole del testo scritto si evidenzieranno e potranno essere sostituite con un semplice tap con la relativa emoji. Inoltre ci sarà la possibiltà di inviare un feedback aptico, scritte animate su foto o tutt’insieme grazie al digital touch.messages

Queste sono le principali novità di iOS 10. Presto installeremo la developer preview sui nostri dispositivi e vi aggiorneremo con i relativi focus sulle novità questa sera presentate.