Uniplaces: Il portale per gli alloggi studenteschi

Per chi è stato studente universitario, la ricerca di un alloggio ha sempre rappresentato un momento affascinante (in particolare per le matricole), ma allo stesso tempo stressante e ricco di incognite. Anche in questo campo però, l’innovazione è arrivata a rendere il compito più semplice per gli utenti finali.

Uniplaces è una start up, nata a Lisbona nel 2013 da 3 studenti ed è già presente nelle principali città universitarie in Europa, Italia compresa. Si propone come brand di riferimento per tutto ciò che riguarda prenotazioni online di alloggi per studenti universitari. Questa ambizione è stata supportata da una rapida e costante crescita sostenuta, inizialmente, grazie ai risparmi dei tre soci. Ora, è stato da poco annunciato l’ingresso di un finanziamento serie A di 24 milioni di dollari, guidato da Atomico (società che investe in realtà appartenenti al settore della tecnologia). Rivestendo un duplice ruolo nel mercato dello student housing, Uniplaces aiuta anche i proprietari di casa ad affittare le proprie strutture in maniera rapida e sicura, realizzando una rendita spesso superiore rispetto alla media degli affitti in quella determinata destinazione.

 I fondatori sono 3 ragazzi giovanissimi ma con un grande spirito imprenditoriale e con dei valori molto forti: Miguel Amaro (26 anni, portoghese), Ben Grech (28 anni, britannico), Mariano Kostelec (27 anni, argentino). Ecco, in breve, alcune note biografiche:

  • Miguel Amaro è un leader nato e l’anima social del gruppo. Ha lavorato nel micro credito con il premio Nobel Muhammad Yunus, ha scalato il Kilimangiaro per beneficienza e ha aiutato a costruire scuole in Repubblica Dominicana. Punta a cambiare il mondo e Uniplaces è la sua prima startup
  • Ben Grech invece è stato coinvolto in progetti imprenditoriali fin da giovanissimo, quando spaziava tra la creazione di eventi, il mercato dell’arte e la gestione di piccoli fondi di mercato. Nel 2010 si è laureato in Finanza all’Università di Nottingham, vincendo anche lo Student Union Prize per la creazione della University Society “Nottingham Entrepreneurs” e del suo spin off NACUE. Dopo la laurea si è occupato dello sviluppo del business del fondo di private equity internazionale H.I.G.
  • Mariano Kostelec, prima di avviare il progetto Uniplaces, ho studiato informatica e management al King’s College di Londra e in seguito ho lavorato in banche d’investimento, come RBS, Deutsche Bank e Goldman Sachs, e diverse startup (Groupon e Wimdu).

Attualmente i numeri di Uniplaces, a livello globale, descrivono una realtà imprenditoriale con una ottima base ed enormi potenzialità:

  • + 15 milioni di euro di valore delle prenotazioni;
  • + 1 milione e mezzo di notti prenotate;
  • 145 nazionalità;
  • +30,000 stanze verificate;
  • 39 città in 9 paesi;
  • In Italia, Uniplaces è presente a Roma, Milano, Firenze, Padova e Bologna

I vantaggi di affidarsi ad Uniplaces rispetto a un’agenzia locale o ad una bacheca annunci sono numerosi: Lato studente – sicurezza di prenotare uno spazio che è esattamente come viene descritto senza la necessità di visitarlo prima (molto utile ad esempio all’estero), recensioni, foto verificate, sblocco del pagamento; Proprietario di casa – un team dedicato a supporto, fotografo professionista messo a disposizione dal portale, la garanzia a copertura dell’affitto, dedicata a proprietari verificati.

Uniplaces
Ricerca relativa alla zona di Milano
Ricerca relativa alla zona di Roma
Ricerca relativa alla zona di Roma

Inoltre, Uniplaces ha rilasciato i dati di una ricerca che fotografa ambizioni, sogni ed aspettative degli studenti italiani ed europei.

Ne emerge uno spaccato che pone in evidenza il desiderio degli studenti italiani di trascorrere un periodo di studio all’estero (76%), ritenuto un fattore importante per il proprio futuro lavorativo, e come destinazione si punta soprattutto al mondo anglosassone (Usa, Regno Unito e Australia).

Ma a caratterizzare gli studenti italiani è soprattutto una grande speranza nel futuro. Il 73% crede infatti che le opportunità di lavoro in Italia cresceranno nei prossimi anni, risultando i più ottimisti insieme agli studenti spagnoli, mentre i più preoccupati per il futuro sembrano gli studenti francesi che nel 17% dei casi temono di non trovare lavoro o che il salario non sarà adeguato una volta terminati gli studi.

Tutte le informazioni relative a questa piattaforma, compresi i dettagli dedicati a futuri inquilini e proprietari di casa, sono raggiungibili al seguente link: Uniplaces website

Fabrizio Paoletti

44enne affetto dalla....sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web