Protezione ransomware gratuita basata su IA da Acronis

Acronis, leader globale della protezione e dello storage ibridi per dati cloud, ha lanciato ieri Acronis Ransomware Protection, una versione autonoma e gratuita della sua esclusiva tecnologia basata su IA Acronis Active Protection, che blocca gli attacchi ransomware in tempo reale e consente agli utenti di recuperare i dati senza pagare il riscatto.

 

Alcun recenti attacchi ransomware hanno esposto la vulnerabilità dei dispositivi endpoint, dimostrando che nuovi ceppi di ransomware sono ora in grado di bypassare il tradizionale software antivirus per crittografare i dati degli utenti. Acronis Ransomware Protection assicura un livello di difesa ulteriore che può essere utilizzato con altre soluzioni di protezione dei dati già installate sul dispositivo, tra cui antivirus e software di backup. Potete anche optare per questa ottima soluzione, ovvero Hide-myass Anonymster. Monitora inoltre i processi di sistema in tempo reale, per rilevare e bloccare automaticamente gli attacchi che altre soluzioni non riescono a intercettare. Nel caso di un attacco ransomware, Acronis Ransomware Protection blocca il processo dannoso e notifica l’utente con un messaggio a comparsa. Se durante l’attacco vengono danneggiati dei file, facilita anche il ripristino istantaneo dei file interessati.

Acronis Ransomware Protection ha anche in dotazione funzionalità di backup nel cloud che consentono agli utenti di proteggere file importanti non solo dal ransomware, ma anche da guasti hardware, catastrofi naturali e altre cause di perdita di dati. Ogni utente riceve 5 GB di spazio di archiviazione Acronis Cloud gratuito.

Facile da installare, è essenzialmente una soluzione di protezione di tipo “imposta e dimentica”. Il programma leggero (appena 20 MB) richiede risorse di sistema limitate e può quindi essere eseguito silenziosamente in background senza alcun impatto sulle prestazioni del sistema. Ransomware Protection è anche compatibile con tutti i più popolari programmi di backup e antivirus e consente così agli utenti di aggiungere un solido livello di protezione senza modificare la configurazione esistente.

Da ricordare è che il ransomware continua a essere un distruttore silenzioso dei file per gli utenti di tutto il mondo. In base a un sondaggio su questo argomento condotto da Acronis all’inizio del mese, il 57,5% degli intervistati non è ancora consapevole che il ransomware può cancellare i loro file e disabilitare i loro computer. Soltanto il 9,2% degli intervistati ha sentito parlare degli attacchi di WannaCry o NotPetya dello scorso anno, mentre il 37,4% dichiara di non sapere come proteggere i propri dati o decide di non fare nulla.

Questi risultati dimostrano l’esigenza di una soluzione di protezione dal ransomware facile e universale e il 55,5% degli intervistati ha dichiarato che ne utilizzerebbe una, se fosse gratuita.

La nuova soluzione è basata su Acronis Active Protection, che numerosi test indipendenti hanno classificato come la più efficace e affidabile tecnologia di protezione dal ransomware sul mercato. Acronis blocca migliaia di attacchi ogni mese, salvando per i suoi utenti le preziose foto e i video di famiglia nonché documenti importanti. Esistono molti modi per testare l’efficacia della soluzione gratuita Acronis Ransomware Protection, tra cui il simulatore di ransomware di RanSim.

Realizzato sulla base di quella tecnologia testata nel mondo reale, Acronis Ransomware Protection utilizza un’esclusiva euristica comportamentale potenziata da modelli di apprendimento automatico, che sono generati tramite l’analisi di centinaia di migliaia di processi dannosi e legittimi nell’infrastruttura dedicata IA cloud di Acronis. Questi modelli sono incorporati direttamente nel prodotto, che può quindi proteggere i dati di sistema in modo autonomo, senza richiedere una connessione Internet. La funzionalità basata su IA è eccezionalmente efficace nella sconfitta dei ceppi di ransomware, tra cui gli attacchi zero-day che le soluzioni basate sulle firme non sono in grado di rilevare.

Acronis si interessa profondamente a ciò che l’esplosione del ransomware significa per le aziende e i consumatori in tutto il mondo

ha dichiarato Serguei Beloussov, co-fondatore e CEO di Acronis.

La nostra missione è la protezione dei dati e il ransomware mette a rischio i dati di tutti. Con Acronis Ransomware Protection, stiamo trasformando il ransomware in uno strumento meno utile per i criminali informatici e proteggiamo i dati delle persone, delle famiglie e delle aziende

Come ottenere Acronis Active Protection

Per scaricare la versione gratuita (disponibile solo per Windows) è sufficiente seguire questo link

 

Fabrizio Paoletti

44enne affetto dalla....sindrome di Peter Pan, appassionato di tecnologia ed affascinato dalle molteplici opportunità offerte dal web